Intervista a Valeria Angela Conti

0
1208
thumbnail

Abbiamo già parlato di Lei: Valeria Conti, autrice di “L’amore è dolce”. Ora, conosciamola meglio…

Avvocato, donna e mamma. Ci racconti qualcosa di te?
Certamente. Al primo posto metterei il ruolo di mamma, che reputo fondamentale e mi rende felice e appagata, e ricomprende l’essere donna, anche se a volte, inevitabilmente, l’uno limita l’altro. La maternità mi ha cambiato la vita, in meglio, arricchendomi e dandomi l’energia di scrivere questo mio primo romanzo. Avvocato? Per adesso manca il tempo.

L’amore è dolce parla di tante cose: di amore, di amicizia, di dolci, di mistero… Com’è nato questo romanzo?
Ci pensavo già da un pò di tempo… I personaggi hanno cominciato a prendere vita nella mia fantasia e, a poco a poco, sono riuscita a metterli su carta, a dargli vita… in un certo senso! Inoltre, sono fondamentalmente romantica, mi intriga un pizzico di mistero e ho una passione sconfinata per tutto ciò che è dolce!

Ti ritrovi nel personaggio di Sarah?
Sì, molto. Anche io sono un po’ impacciata, a volte, e una ragazza molto semplice. Vorrei avere qualche chilo in più come la protagonista. La donna scheletrica non mi piace, ci vogliono le forme.

Quali progetti hai per il futuro? Altri libri all’orizzonte?
Sì, sto scrivendo un altro romanzo dello stesso genere e spero di ultimarlo entro l’anno, ma non vi anticipo nulla.

Domanda di rito per noi di ZeBuk: quali sono i libri che ti sono rimasti nel cuore e quelli attualmente sul comodino?
Adoro S. Kinsella, se vogliamo rimanere in tema, ma leggo avidamente anche i libri di Dan Brawn e della Mayer. Ultimamente ho finito di leggere “Il libro segreto di Dante”, ma non mi ha colpito come pensavo.

SHARE
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here