Racconti d’incubo , citazione

2
1021
thumbnail

Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell’intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell’intelletto in generale.
Coloro che sognano di giorno sono consapevoli di molte cose che sfuggono a coloro che sognano solo di notte. Nelle loro visioni grigie captano sprazzi d’eternità, e tremano, svegliandosi, nello scoprire di essere giunti al limite del grande segreto.

Racconti dell’incubo di Edgar Allan Poe

Sul Libro

I celebri racconti riuniti in questo volume aprono le porte del regno dellapaura e del mistero, degli abissi del macabro, della follia e del terrore. Unviaggio oltre le soglie della ragione umana, in un territorio abitato dapresenze misteriose e donne diafane e sensitive, sconvolto da inquietanti eimprovvise apparizioni, da allucinazioni e situazioni estreme, inspiegabili esurreali. Fonte anobii

SHARE

quarantaduenne, mamma, geometra e creativa con una fresca passione per il web e una vecchia passione per i libri in tutte le forme sia cartacea che digitale

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here