Home Rubriche Il tempo di Blanca, Marcela Serrano

Il tempo di Blanca, Marcela Serrano

0
thumbnail

Mia nonna mi insegnò a leggere.
Mia nonna mi mostrò i libri e mi trasmise il suo amore per loro. Non ebbi scelta, fu la sua eredità. Mia nonna mi disse che con i libri non mi sarei mai sentita sola.
Mi insegnò ad avere cura dei miei occhi fino a farmi sentire padrona del luogo più prezioso, più limpido. […] mi disse che se mai fossi stata colpita dalla sordità o dal mutismo non mi sarei dovuta preoccupare perché l’unica, totale mutilazione era la cecità.
Dovevo prendermi cura dei miei occhi. Solo con quelli avrei potuto leggere. Solo quelli mi avrebbero salvato dalla solitudine.

Zebuk festeggia le Donne non solo mamme e questo libro mi sembra particolarmente adatto all’occasione. Non conoscevo questa storia di Marcela Serrano, l’ho scoperto per merito di uno scambio di libri, un gioco che mi ha fatto un dono prezioso: la riscoperta di un’autrice che mi era piaciuta tantissimo ma che avevo momentaneamente messo da parte. Grazie all’amica che me lo ha donato, grazie per le parole, semplici ma piene di significati, che ha accompagnato al libro:

Perché “Il tempo di Blanca”? Perché è una storia di donne!

Marcela Serrano parla spesso delle donne, in questo caso di Blanca, che nel corso della sua vita si era abbandonata ad un’esistenza fuori dalla realtà e – quasi a seguire la regola del contrappasso – nel momento in cui si è decisa a fare la sua scelta è condannata a non poter più comunicare con gli altri a causa di una tremenda malattia, l’afasia.
Da quel momento Blanca impara a rivivere il suo tempo passato per non perdersi nella solitudine che l’ha isolata dal mondo…

Non voglio svelare di più di questo bel libro, da gustare pagina per pagina, da centellinare e da meditare… perché è come fare un viaggio dentro noi stessi, nelle nostre emozioni, nelle nostre sensazioni: cosa faremmo, noi, se da un momento all’altro non fossimo più in grado di trasmettere agli altri quello che pensiamo e che proviamo? cosa faremmo, noi, se ci trovassimo all’improvviso isolate in una rumorosa prigione di silenzio?

Tante e tante sono le riflessioni che ci permette di fare questo libro, sia come donne che come madri che come amanti, ma non solo: come esseri viventi e pensanti, prima di tutto. Se c’è un augurio che posso fare alle lettrici (ma anche ai lettori, suvvia!) è che riescano a trovare il loro tempo, che trovino il loro personale modo di viverlo, pienamente, senza dar mai spazio a possibili rimpianti…

Il tempo di Blanca
Marcela Serrano
Feltrinelli (collana Universale Economica), 2003, pag. 224, € 7,50

Dove acquistarlo: Amazon

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply