La spada di Shannara, Terry Brooks

0
1062
thumbnail

Il ssole tramontava già fra le profondità verdi delle colline a ovest della vallata, e le sue ombre rosse e rosate sfioravano gli angoli più remoti della campagna, quando Flick Ohmsford cominciò la sua discesa. Il sentiero calava giù irregolarmente per il pendio settentrionale, serpeggiando attraverso i massi imponenti che costeggiavano il terreno, sparendo nelle folte foreste delle pianure per ricomparire a tratti nelle piccole radure e negli spazi liberi della zona dei boschi. Flick seguiva con lo sguardo il percorso familiare mentre avanzava stancamente, un passo dietro l’altro, il sacco buttato sopra una spalla. La sua faccia larga, battuta dal vento, aveva un che di placido, disteso, e solo i grandi occhi grigi rivelavano l’energia che bruciava dietro quella calma apparente. Era giovane, anche se la corporatura robusta e i capelli castani spruzzati di grigio e le sopracciglia folte lo facevano apparire assai più vecchio. Indossava la comoda tenuta da lavoro della gente della Valle e nel sacco portava diversi utensili metallici che sbattevano l’uno contro l’altro, sferragliando.

La spada di Shannara è il primo romanzo della saga di Shannara.
Pubblicato per la prima volta nel 1977 è arrivato in italia l’anno successivo ad opera della Mondadori.

A Valle d’ombra vive la famiglia Ohmsford.
Siamo in un tempo imprecisato della storia umana: grandi guerre si sono succedute e la razza umana ha rischiato di estinguersi ed ora si è tornati ad una vita di stampo agreste ed antico.
Gli essere umani non sono gli unici abitanti del mondo: Troll, Gnomi ed Elfi vivono nei vari territori.

A Valle d’Ombra la vita scorre senza scossoni finchè una sera giunge alla locanda degli Ohmsford un druido di nome Allanon; è arrivato per Shea, figliastro degli Ohmsford, ragazzo per metà di razza elfica, l’unico in grado di maneggiare la mitica Spada di Shannara.
E proprio per questa sua capacità Shea è in pericolo: il Signore degli Inganni lo sta cercando per ucciderlo.
A Shea non resta altro da fare che partire insieme al fratellastro Flick e cercare di arrivare alla Spada prima del potente Signore.

La Spada di Shannara è stato il libro che mi ha fatto innamorare del genere fantasy.
Perchè è una storia di gesta intrepide e coraggiose, di viaggi e speranze, di mondi fatati.
E mi ha fatto sognare e restare col fiato sospeso e aumentato la mia sete di libri.

Il romanzo è stato anche criticato perchè ricorda per alcune ambientazioni Il signore degli anelli.
Vero è che nei romanzi fantasy si trovano spesso alcuni topos: le figure magiche, elfi o gnomi ad esempio, il viaggio alla ricerca di un oggetto magico che poi diventa anche viaggio di formazione, un signore cattivo che domina il mondo e che va sconfitto.

Personalmente ho amato Shannara e a distanza di anni, ne avevo nove quando lo lessi, conservo ancora la memoria delle sensazioni provate durante la lettura.
Credo che un classico debba riuscire ad emozionare e sicuramente il romanzo di Terry Brooks ha svolto egregiamente questo compito.
Buona lettura.
La spada di Shannara
Terry Brooks
Mondadori, 1993, p. 616, €. 8,93

Per acquistare:

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here