Alina e l’orco Ulrico, Anna Baccelliere

0
1390
thumbnail

Alina abitava in una casa come tante con la sua mamma e con Ulrico, un orco malefico. Uno strano orco, a dir la verità. Non aveva denti aguzzi. Non era un gigante dai piedi enormi. Non era claudicante. Non aveva neanche una piccola gobba. Non somigliava neanche un po’ all’orco delle fiabe che i bambini adorano leggere.

“Gli orchi non esistono solo nelle fiabe. Spesso, purtroppo, sono molto più vicini a noi di quanto possiamo immaginare”: queste le prime parole che potete leggere nella presentazione sul sito della casa editrice di questo libro. Quello della violenza contro i bambini è un tema delicato, sul quale è difficile sapersi muovere, soprattutto quando ci si rivolge proprio a loro. Oggi, nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, vogliamo puntare il dito anche su questo aspetto.

Alina diventava sempre più silenziosa. Qualcuno cominciò a pensare che fosse una strega. Qualche altro disse che era una fata. I bambini come lei la spiavano e la beffeggiavano mentre, per ore interminabili, osservava i tramonti. Tutti si domandavano perché lo facesse. Nessuno mai, tuttavia, si avvicinò a lei per chiederglielo. I suoi silenzi fin troppo loquaci urlavano al mondo la verità, ma la gente che le viveva intorno correva come il vento per rincorrere il tempo e la vita. Le urla mute di Alina diventarono così pian piano invisibili come ombre in una notte buia.

Aiutata dalle illustrazioni di Domenico Sicolo, dolci e coinvolgenti, Anna Baccelliere scrive un racconto delicatissimo, che accompagna i bambini per la mano verso una realtà che non va loro nascosta. Perché gli orchi esistono, sì, ma è possibile affrontarli e combatterli, senza rimanere loro vittime. E i bambini devono saperlo: devono sapere che, se ce ne fosse bisogno, devono chiedere aiuto e devono farlo perché è un loro sacrosanto e intoccabile diritto!

mamma_webAlina ha trovato la forza e il coraggio di combattere il suo orco, solo dopo aver sofferto e subìto. Alina ce l’ha fatta perché ha capito quanto sia importante non sentirsi in colpa per qualcosa che non ha commesso lei. E sa che ora tutto sarà più semplice e lei sarà davvero libera. E di nuovo felice.
[image credits: Morguefile.com]

Alina e l’orco Ulrico
Anna Baccelliere, Domenico Sicolo
Casa Editrice Mammeonline, 2011, pag. 36, € 6,80
ISBN: 978-8889684398

Per acquistare:

SHARE

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle.
Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here