Ricette letterarie: Torta povera di pane, La favola di Natale, Giovannino Guareschi

0
1715
thumbnail

“C’era una volta un prigioniero… No: c’era una volta un bambino… Meglio ancora: c’era una volta una Poesia… Anzi, facciamo così: c’era una volta un bambino che aveva il papà prigioniero.
«E la Poesia?» direte voi. «Cosa c’entra?» La Poesia c’entra perché il bambino l’aveva imparata a memoria per recitarla al suo papà, la sera di Natale. Ma, come abbiamo spiegato, il papà del bambino era prigioniero in un Paese lontano lontano.”

Ecco una ricetta semplice e povera ma ricca d’amore. Ce la racconta come sempre la nostra cara Gabri, cuoca con la passione per i libri (e non solo)! 

Ci sono storie pensate per i piccoli, che riescono a toccare per magia anche il cuore degli adulti che sanno ancora ascoltare. Ci sono storie nate per caso, in giorni freddi e bui, come solo quelli passati lontano da casa possono essere; storie di speranza, là dove speranza è una parola sconosciuta e persino ridicola; storie di viaggi miracolosi, resi possibili dall’amore di un bimbo per il proprio padre e di una vecchia madre per il suo “piccolo grande bambino”, rinchiuso in un campo di prigionia.

Note sul libro

Favola di Natale fu scritta da Giovannino Guareschi nell’inverno del 1944 a Sandbostel, in Germania, nel campo di concentramento dove l’autore si trovava internato e gli fu ispirata da tre Muse: “Freddo, Fame, Nostalgia”. La sera del 24 dicembre, in un’atmosfera surreale, lo scrittore legge ai suoi compagni la Favola, musicata per l’occasione dal compagno di cella, Arturo Coppola.
Nel racconto, il piccolo Albertino ha imparato a memoria la sua poesia di Natale, ma non può recitarla, se a casa manca proprio la persona più importante a cui vorrebbe dedicarla: il papà, infatti, è prigioniero in un posto molto lontano e certe sere la sua mancanza è davvero insopportabile… Così il bambino, accompagnato dal fedele cane Flick e dalla nonna, inizia un viaggio fantastico attraverso la terra della Pace, diretti verso la terra della Guerra. Dopo aver incontrato vari personaggi, i tre raggiungono la Foresta degli Incontri: una specie di terra di nessuno, dove finalmente si trovano davanti il padre di Albertino, che ha viaggiato in sogno per passare una notte speciale insieme al figlio…
E, finalmente, il Natale può tornare ad essere Natale, anche se solo per una notte.
… E che festa è, senza il calore del fuoco, la condivisione e un dolce povero, ma pieno d’amore?

“Il papà grattugia il pane col coltello: lo impasterà con acqua e farà una focaccina.
[…] Il gavettone è sul fuoco: un abete allunga gentile un ramo carico di neve e lo scuote dentro il
recipiente che, ben presto, comincia a borbottare. Una scintilla esce dal fornellino e va in giro per
il bosco come una stellina in balia del vento…”

Torta povera di pane

pannataleIngredienti per uno stampo da 26 cm
  • 200 gr di pane raffermo
  • 500 ml di latte
  • 3 uova medie
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di Strega (o brandy, rum o altro liquore o anche senza, se il dolce è destinato anche ai bimbi)
  • 50 gr di uvetta
  • 60 gr di arancia e cedro canditi
  • 40 gr di gocce di cioccolato
  • 1 bustina di lievito per dolci
Preparazione
  1. Tagliate il pane a tocchetti e fatelo ammorbidire nel latte caldo (tenendone da parte un paio di cucchiai), finché lo avrà assorbito quasi tutto.
  2. Ammollate l’uvetta nello Strega.
  3. Aggiungete al pane ormai ammorbidito le uova leggermente sbattute, lo zucchero, il lievito sciolto nel latte tenuto da parte (si amalgamerà meglio al composto), l’uvetta col suo liquore, i canditi e il cioccolato.
  4. Mescolate bene il tutto e versatelo in uno stampo unto e infarinato (o cosparso di zucchero di canna) e infornate a 180° per circa 30 minuti e poi a 200° per altri 10.
Auguri a tutti voi lettori dallo staff di Zebuk, che questo Natale – finalmente – sia ricco di tutto l’amore che meritiamo! *
 

Oggi alla casella n. 22* potete scaricare un libro di Hans Christian Andersen per ebook … quale sarà?

La favola di Natale
di Giovanni Guareschi
BUR, 2004, p. 93, €. 5,95

Per acquistare:

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here