Bridget Jones – Mad About the boy, Helen Fielding

0
1005
thumbnail

Five years. Has it really been five years? To start with it was just a question of getting through the day. Thankfully, Mabel was too little to know anything about it, but, oh, the flashbacks to Billy, running all through the house saying, ‘I lost Dada!’ Jeremy and Magda at the door, a policeman behind them, the look on their faces. Running instinctively to the children, holding them both to me in terror: ‘What’s wrong. Mummy? What’s wrong?’ Government people in the living room, someone accidentally turning on the news, Mark’s face on the television with a caption:
Mark Darcy 1956-2008.

Ricordate Bridget Jones, la sua costante lotta al peso superfluo e la sua missione (quasi) impossibile alla ricerca dell’uomo giusto?

Avete memoria delle sue divertenti (e anche parecchio imbarazzanti) avventure lavorative?
E, ancora, vi siete immedesimate nella sua storia con Mark Darcy?
Bene, dimenticate tutto!
Perche’ nell’ultimo capitolo delle sue avventure, Helen Fielding decide di spiazzare (e tanto) i propri lettori.
Sono passati 15 anni, Bridget e’ ora una 51enne, magra (e ripeto MAGRA), ricca, con due figli, un lavoro-passatempo.
E un toy boy quasi 30enne che l’aiuta a sentirsi giovane.
E Mark?
Il grande amore di Bridget e’ morto tragicamente cinque anni prima, lasciandole un patrimonio di tutto rispetto.
E lei, che nei quattro anni successivi, vive nel rispetto della memoria del marito e con l’unica missione di crescere i propri figli (anche se, di tanto in tanto, non rinuncia a tornare la Bridget di sempre, specialmente quando si tratta di maltrattare la mamma perfetta della scuola del figlio, la perfetta Nicolette…anzi, Nicorette).
Fino a che i suoi amici storici, Tom e Jude, decidono che e’arrivato per lei il momento di tornare in pista.
O, come dice la stessa Bridget, di tornare vergine ancora.
E cosi’ si mette a dieta, diventa di nuovo ossessionata dal peso forma, dal look, ovviamente dal sesso e dal nuovo compagno Roxster.

Devo ammettere che, prima di leggere questo romanzo, ero parecchio titubante.
Come molti dei fan di Bridget Jones, ho faticato ad accettare la morte di Mark Darcy e anche il cambiamento di Bridget.
Pero’, nel corso della lettura, ci sono dei momenti in cui lo spirito della vecchia Jones esce fuori; soprattutto quando e’ in compagnia di Tom e June.
Nel complesso Mad about the Boy e’ un libro ben scritto (ma ovviamente da Helen Fielding non mi sarei aspettata una scrittura mediocre), a tratti comico, in alcuni punti forse un po’ forzato ma con una buona dose di umorismo al suo interno.
E, tutto sommato, come addio a Bridget Jones, non e’ poi cosi’ male.

 

Bridget Jones Mad about the Boy
Helen Fielding
2014, Vintage Books
ISBN 9780099584438, £ 7.99

Per acquistare:

SHARE
40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here