La vita sessuale di Catherine M., Catherine Millet

0
9171
thumbnail

Finchè non ho concepito l’idea di questo libro, non ho mai troppo riflettuto sulla mia sessualità. Eppure sono stata sempre consapevole di aver avuto rapporti multipli in età precoce, cosa inconsueta, soprattutto tra le ragazze, e in ogni caso nel mio ambiente.

Catherine scopre di amare il sesso, meglio se di gruppo.
Insieme al suo amico Claude partecipa ad orge organizzate nel Bois o ad Aimè, ad incontri estemporanei nei parchi di notte, a pause erotiche in autostrada.
Catherine è una donna timida e schiva, non prende mai l’iniziativa, ma allo stesso tempo non si sottrae a nessun genere di incontro.
Non le interessa conoscere gente, l’amicizia con alcuni nascerà in seguito, altri visi e altri corpi si perderanno nella moltitudine di incontri con più di centocinquanta partecipanti.
Una folla di corpi, tonici o molli, di salive con sapori diversi, di mani che afferrano e stimolano.

La vita sessuale di Catherine M. è un romanzo autobiografico che ha destato scandalo alla sua uscita anche perché l’autrice è un personaggio abbastanza noto nel mondo dell’Arte francese.
Il romanzo è una disamina del comportamento di Catherine: la Millet descrive come è iniziato questo suo percorso nel sesso di gruppo, descrive le sue sensazioni e fantasie anche se spesso il libro si riduce a tutta una serie di eventi raccontati e orge tutte uguali.
Alcune riflessioni sono interessanti, il gioco di similitudine e fuga tra la realtà e l’immaginazione ad esempio, ma ho trovato la struttura del romanzo fredda e distaccata.
Una storia a tratti noiosa, che non dà spiegazioni, né induce al voyerismo.
Un racconto nudo e crudo di come ama fare sesso Catherine, di come la ricerca di corpi e bocche e mani sia parte stessa del piacere. E forse il piacere più grande sta proprio nel rinnovarsi delle possibilità: più uomini ci sono più il divertimento è assicurato.
Sesso senza amore nel modo più assoluto perché per Catherine le due cose sono slegate; il sesso è divertimento, è libertà, è come l’aria che passa tra i capelli.
Devo ammettere che questo romanzo non mi ha convinta fino in fondo anche se non posso dire che sia scritto male.
Mi ha lasciata insoddisfatta, mi aspettavo che andasse più a fondo nella psicologia della protagonista e che non si limitasse al resoconto delle sue performances, ed anche annoiata un po’ sul finale.
Buona lettura.

La vita sessuale di Catherine M.
Catherine Millet
Mondadori, 2002, p. 205, €. 8,00

Per acquistare:

Photo Credits : herselfimage.com

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here