Fanny Hill, John Cleland

0
1597
thumbnail

Signora,
è mia ardente volontà testimoniarle in modo innegabile quanto per me siano importanti i suoi desideri.
Per quanto ingrato sia il compito, cercherò di far rivivere nella memoria il periodo scandaloso della mia vita, oltrepassato il quale, ancora in giovane età, arrivai a godere tutti i vantaggi che scaturiscono dall’amore.

Fanny è una semplice ragazza della campagna.
La sua famiglia è modesta e povera.
A quindici anni rimane sola al mondo perchè il vaiolo si prende i suoi genitori.
Convinta da una sedicente amica ad andare a Londra in cerca di fortuna finisce nel bordello della signora Brown.
Qui la giovane Fanny verrà iniziata ai segreti del talamo scoprendo di possedere un animo focoso e libertino.
Innamoratasi di un giovane cliente fugge con lui ma la sorte avversa si riversa contro i giovani, separandoli, e costringendo la ragazza a ricominciare il mestiere di intrattenitrice.
Fanny diventerà una delle prostitute più richieste ma alla fine ritroverà il suo grande amore e si sposerà.

Fanny Hill è considerato uno dei grandi classici della letteratura inglese del settecento.
Scritto da John Cleland nel 1748, durante la permanenza dell’autore in carcere per debito, destò scandalo non appena fu pubblicato tanto da portare il suo autore in tribunale e da essere ritirato dal mercato fino al 1963.
Il romanzo è epistolare e si compone di due lunghe lettere attraverso cui Fanny racconta ad un’ignota amica la sua storia.
La trama non è delle più originali e lo stile è, a tratti, un po’ pedante anche se il linguaggio risulta quanto mai moderno.
Fanny passa dall’essere una ragazza timorata ed innocente ad un’amante insaziabile arrivando a scindere l’atto sessuale dal sentimento

Da parte mia non pretenderò di descrivere ciò che sentii dentro di me durante questa scena, ma da quell’istante furono messi in fuga tutti i timori di ciò che un uomo avrebbe potuto farmi: questi si erano ormai mutati in un desiderio così ardente, in una smania così irrefrenabile, che avrei tirato per la manica il primo uomo che si fosse presentato per offrirgli quell’ornamento della mia adolescenza, la perdita del quale, – pensavo – fosse un guadagno da procurarsi il più presto possibile

Nel corso del tempo Fanny Hill è diventato sinonimo di oscenità ed erotismo e molte sono state le opere anche cinematografiche che hanno attinto al testo.
Tra le versioni ricordiamo Fanny Hill film diretto da Russ Meyer nel 1964.
L’azione è spostata nel XIX secolo ma la trama rimane sostanzialmente identica all’originale.
Anche Tinto Brass si ispirò al romanzo di Cleland nel suo Paprika del 1991 con protagonista Debora Caprioglio.

Photo credits : ancestryimages.com

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here