Ricette letterarie: Gnocchetti al pesto di pomodori secchi. Cenere, Grazia Deledda

0
2326
thumbnail

Egli aveva preparato i maccheroni: così egli chiamava certi gnocchi grossi e duri come mandorle, conditi con salsa di pomidoro secchi.
I due amici mangiarono in compagnia d’un gattino grigio che con lo zampino bruciacchiato prendeva famigliarmente i gnocchi dal piatto comune e se li portava furbescamente in un angolo della cucina.

Visto che marzo è il mese che abbiamo dedicato alle donne, abbiamo cercato tra le pagine più inserite nella tradizione letteraria italiana e abbiamo scovato Grazia Deledda e i suoi racconti meravigliosi, veri, sentiti.

Cenere è la storia di Olì,

“una giovane donna che incontra un uomo sposato del quale si innamora e con il quale concepisce un figlio. Per questo lei viene cacciata di casa, e…”
[fonte: Wikipedia]

Dal romanzo la nostra amata cuoca letteraria Gabri ha tratto la citazione e poi la ricetta degli gnocchetti conditi con il pesto di pomodori secchi: la sua famiglia ha particolarmente gradito, soprattutto la piccola principessa di casa… Ora sta a voi provare e decidere! 😉 
[lo staff]

Gnocchetti sardi al pesto di pomodori secchi

gnocchetti

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 80 g di pomodori secchi sott’olio
  • 40/50 g di mandorle pelate
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • Pecorino grattugiato
  • Olio extravergine di oliva
  • 350 gr di gnocchetti sardi

PREPARAZIONE

  1. Tostate leggermente le mandorle in una padella e tritatele grossolanamente (io uso quelle con la buccia, perché mi piacciono di più) e mettetele da parte; sgocciolate i pomodori secchi e metteteli nel mixer. Unite ai pomodori secchi le foglie di basilico ben lavate e asciutte, l’olio e il pecorino grattugiato.
  2. Frullate alla massima velocità per qualche minuto, se necessario aggiungete un po’ di olio finché non avrete ottenuto una crema densa. Versate il pesto ottenuto in un piatto da portata e unitevi anche le mandorle.
  3. Cuocete gli gnocchetti in acqua salata e, quando saranno al dente, scolateli (tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura) e uniteli al condimento, aggiungendo un po’ d’acqua se serve, ancora un filo d’olio e una spolverata di pecorino.

Condite con un buon libro e… buon appetito!

Cenere
Grazia Deledda
Il Maestrale (collana Tascabili. Narrativa), 2007, pag. 368
ISBN: 978-8889801307

Per acquistare:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here