Home Interviste Conosciamo Yasmin Incretolli

Conosciamo Yasmin Incretolli

0
thumbnail

Oggi su ZeBuk incontriamo Yasmin Incretolli, una scrittrice di nuova leva,di cui abbiamo già letto il libro di esordio, Mescolo Tutto edito da Tunué.

Parlaci di te: chi è Yasmin Incretolli?
Scrivo da quando sono bambina e in questi giorni sono molto indaffarata a presentare il mio primo romanzo. Il tempo libero diviso in parti uguali tra studio accademico, di piacere, e passeggiate veronesi. Sono perdutamente romana, però. Vorrei comprare un camper e girare l’Europa vendendo ammannicoli e collanine.

Come è nata l’idea di Mescolo Tutto?
Dall’esigenza d’utilizzare il linguaggio per raccontare il disagio giovanile d’una ragazza. Noi apprendiamo la lingua della comunità che abitiamo, Maria però è sempre stata estranea ai rapporti, ha ricevuto l’istruzione dal dolore, dal malessere, dai volumi incartapecoriti rubati dalla libreria della nonna materna.

Lo stile di Mescolo Tutto non è banale, ma la scrittura è ricercata. A chi ti sei ispirata?
La scrittura in Mescolo Tutto è frutto d’influenze diverse: letteratura sperimentale e ottocentesca alternata a romanzi adolescenziali. Ho cercato di creare un nesso fra queste realtà diverse, e a venirne fuori è stato uno stile dal ritmo volutamente serrato, talvolta aulico, talvolta gergale.

Hai altri progetti letterari per il futuro?
Ni. Ma la mia priorità adesso è Mescolo Tutto!

Domanda d’obbligo per chi passa da ZeBuk: il tuo libro preferito e quello al momento sul comodino?
Non ho un libro preferito, ma sono molto legata alla Lettera Scarlatta di Hawthorne, l’ho letto da piccola, ha contribuito a maturararmi come lettrice.
Sul mio comodino, invece, c’è La questione più che altro di Ginevra Lamberti!

Grazie mille a Yasmin per la tua disponibilità e speriamo di leggere presto qualcosa uscito dalla tua stravagante penna!

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply