Home Staff ZeBuk Reading List – Agosto

ZeBuk Reading List – Agosto

0
thumbnail

Leggo, per quanto è possibile, soltanto ciò di cui ho fame, nel momento in cui ne ho fame, e allora non leggo: mi nutro [Simone Weil]

 

Lo Staff ha letto, e parecchio, questa estate: si è lasciato andare, tra montagna, lago, mare e città, a molti diversi generi, e ne è uscita una lista ricca e appassionante. Noi continuiamo a raccontarvi le nostre letture, voi parlateci delle vostre, vi va? 🙂

Angela

I miei libri di Agosto:

2- Un romanzo classico: Da dove sto chiamando, Raymond Carver
17- Il primo libro di un autore famoso: Sulla sedia sbagliata, Sara Rattaro
30- Un libro con antonimi nel titolo: Fra me e te, Marco Erba
45- Un libro tradotto: La felicità è una pagina bianca, E. Egan

La citazione:

Quel giovane uomo le era entrato nel cuore, senza preavviso, come un raggio di sole che scalda il mattino gelato, trafigge il buio e ti attraversa l’anima. Le aveva insegnato a sognare e ad amare il suo corpo, a trovarlo bello e prezioso. Le aveva regalato il suono dolce delle parole di chi ami, i colori e i sapori che ti alzano da terra e ti rendono forte e invulnerabile. (Sulla sedia sbagliata, Sara Rattaro)

Elisa

I miei libri di Agosto:

4- Un libro pubblicato quest’anno: L’altro capo del filo, Andrea Camilleri
16- Un libro di uno scrittore che ami che ancora non hai letto: Le colpe dei padri, Alessandro Perissinotto
22- Un libro che ti fa paura: Il tribunale delle anime, Donato Carrisi
27- Un libro da finire in un giorno:
Non dire gatto, Barbara Constantine
41- Un libro di un autore che non hai mai letto:
Aspettando Bojangles, Olivier Bordeaux
42- Un libro che hai già in casa ma non hai ancora letto
: Il rumore dei tuoi passi, Valentina D’urbano
43- Un libro ambientato nella tua città natale: Fiori per un vagabondo, Gianni Simoni

La citazione:

Carlotta sapeva che la parte di una donna adulta, accanto a un uomo affermato, prevede la conquista della benevolenza dei suoceri e lei quella parte la recitava con naturalezza, quasi non recitasse affatto (Le colpe dei padri, Alessandro Perissinotto)

Nicoletta

I miei libri di Agosto:

4- Un romanzo classico: Piccole Donne, Louisa M. Alcott
18- Un libro vincitore del Premio Pulitzer: La Strada, Cormac McCarthy
23- Un libro che ha più di 100 anni: Orgoglio e Pregiudizio, Jane Austen
31- Un libro stroncato dalle recensioni: Dopo di te, Jojo Moyes
40- Una graphic novel: Storie di un’attesa, Sergio Algozzino

La citazione:

Vi sono molte Beth nel mondo, timide e tranquille, che restano nascoste nel loro cantuccino, finchè non suona l’ora del bisogno; che vivono esclusivamente per gli altri, dimenticando se stesse e lo fanno in modo così dolce e così quieto che nessuno si accorge dei loro sacrifici, se non quando il povero uccellino smette di cantare, e la dolce, salutare presenza svanisce, lasciando dietro di sè la desolazione e il silenzio.
(Piccole donne, Louisa M. Alcott)

polepole

I miei libri di Agosto:

15- Il primo libro di un autore famoso: Alexis, Marguerite Yourcenar
19- Un libro basato su una storia vera: Ci rivediamo lassù, Pierre Lemaitre
30- Un libro con antonimi nel titolo: Il resto di niente, Enzo Striano
34- Un libro con un triangolo amoroso: Io, lui e… Monet, Annalisa Fabbri

La citazione:

Le cose, nella vita, non sono mai troppo precise; ed è mentire dipingerle nude poiché non le vediamo mai se non in una nube di desiderio (Alexis o il trattato della lotta vana, Marguerite Yourcenar)

NO COMMENTS

Leave a Reply