Home Staff ZeBuk Reading list – Novembre

ZeBuk Reading list – Novembre

0
thumbnail

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto.
(Jorge Louis Borges)

Ho come l’impressione che non riuscirò a terminare nei termini stabiliti la sfida dei 50 libri inseriti nella mia personale sfida, ma sarà divertente comunque rivederli tutti insieme, uno dopo l’altro, ripercorrendo le tappe di questa sfida che personalmente mi è piaciuta un sacco.

Veniamo ai libri letti questo mese: non sono molti, perché nel frattempo tra novità delle case editrici, libri a tema per le letture dello staff, rubriche e varie ed eventuali siamo state tutte prese da pagine e pagine di parole scritte ed emozioni sparse nell’aria, ma in un modo o nell’altro abbiamo trovato il tempo anche per la sfida:

Angela

I miei libri di Novembre:

20- Un libro vincitore del premio Pulitzer: Olive Kitteridge, Elizabeth Strout
41- Un fantasy: Girls, Jessica Schiefaeur
47- Un libro ambientato nel periodo di Natale: Due incredibili storie di Natale, Loredana Limone

La citazione:

In una località bella come le nostre, c’era una volta una bambina di nome Corinna, alla quale capitò una strana avventura: andò al Polo Nord. E non in aereo, in treno o in auto come solitamente si viaggia, bensì con la slitta.
Ma, prima di dire “anch’io anch’io”, aspettate di sentire la storia. Potreste cambiare idea!
(Due incredibili storie di Natale, Loredana Limone)

polepole

I miei libri di Novembre:

18- Un libro vincitore del Premio Pulitzer: Amatissima, Toni Morrison (rilettura)
20- Un libro che è all’ultimo posto della tua lista di libri da leggere: Il derviscio metropolitano, Burhanuddin Herrmann
31- Un libro stroncato dalle recensioni: Madame Bovary, Gustave Flaubert (qui potete leggere il parere di Roberta Michelotto sulla personalità della protagonista)

La citazione:

L’amore, pensava, doveva manifestarsi di colpo, esplosione di lampi e fulmini, uragano dei cieli che si abbatte sulla vita, la sconvolge, strappa via ogni resistenza come uno sciame di foglie e risucchia nell’abisso l’intiero cuore.
(Madame Bovary, Gustave Flaubert)

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

NO COMMENTS

Leave a Reply