Home Bambini 4-6 anni Vietato leggere? La cosa più importante, Laura Novello

Vietato leggere? La cosa più importante, Laura Novello

thumbnail

Francesco torna da scuola con un compito difficile. Qual è la cosa più importante per ricostruire il mondo?

Qual è la cosa più importante per ricostruire il mondo? Ecco, questa sì che è una domanda pericolosa per i nostri figli! Questo sì che è un libro da vietare! Ricostruire il mondo? Farlo magari più… amorevole? Più… compassionevole? Con un cuore grande, anche? Ma siamo impazziti? È pericolosissimo parlare di amore con i bambini! Parlar loro di quanto sia prezioso l’entusiasmo, di quanto possa fare la forza di tante persone che si uniscono per costruire qualcosa di migliore! Pericolosissimo.

Eppure questo libro è stato tradotto anche in cinese, quindi – sostiene Donatella Caione, editora di Matilda Editrice (la vecchia Mammeonline) – tanto trasgressivo non dovrebbe essere…

Noi lo abbiamo letto e non ci abbiamo trovato proprio niente di trasgressivo, anzi: i miei bambini hanno apprezzato la storia perché ci hanno trovato una spinta a provare anche a loro a fare la stessa domanda alle persone che conoscono. Ne è nato il progetto di fare una mini indagine giornalistica da parte della grande, che oggi ha 8 anni quasi 9 e si sente molto a suo agio nei panni della curiosa giornalista cercastorie…
Le illustrazioni di Matteo Gaule poi sono divertenti e facili anche da riprodurre: il piccolo, di 4 anni, mi ha chiesto di provarne a copiare qualcuna, perché nel nostro calendario dell’Avvento voleva mettere il disegno dei bambini di tutti i colori.
Leggendo tutta la storia, poi, hanno tutti e due fatto gli occhi a cuoricino sul finale: la mamma è sempre la mamma e, come ha ragione lei, nessuno mai! 🙂

La cosa più importante
Laura Novello
Matilda Editrice (collana I libri del filo invisibile), 2010, pag. 36, € 12,00
ISBN: 9788889684375

Per acquistare:

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

NO COMMENTS

Leave a Reply