Lo strano caso dell’apprendista libraia, Deborah Meyler

0
270
thumbnail

Non sono venuta a New York per evadere dai confini della mia cittadina inglese. Non pensavo che New York mi avrebbe aiutato a esprimere al meglio la mia personalità, e neppure che avrebbe contribuito a rinvigorire il mio animo depresso. Il mio animo si deprime assai raramente. Non ho commesso l’errore, o nutrito la speranza, di pensare che New York sarebbe stata il santuario della mia redenzione. La Columbia University mi ha offerto un posto dove studiare storia dell’arte, e in più mi ha messo a disposizione una borsa di studio. Nessun altro mi aveva offerto soldi. Ecco perché sono venuta qui.

Esme, inglese, si è trasferita a New York per studiare arte alla Columbia.
Giovane, appena ventitré anni, la ragazza da qualche mese si frequenta con Mitchell, uomo affascinante, ricco, di una decina d’anni più grande, con una famiglia della New York bene alle spalle molto legata alle tradizioni.
Esme e Mitchell sembrano essere una coppia assortita bene ma quando la ragazza scopre di essere incinta il fidanzato si tira indietro.
Esme è disorientata e disperata: abortire oppure no? E soprattutto come fare a mantenere un bambino da sola, lei che vive unicamente con la borsa di studio dell’università?
Chiede allora di essere assunta a La civetta, una piccola libreria dell’Upper West Side.
La civetta si rivelerà molto di più di un semplice luogo di lavoro ed Esme, grazie ai suoi nuovi amici, scoprirà in sè una forza che non credeva di avere.

Lo strano caso dell’apprendista libraia è un romanzo piacevole, abbastanza scorrevole.
L’autrice, Deborah Meyler, è inglese come la sua protagonista e come Esme ha lavorato nelle librerie.
La civetta, la libreria dove Esme lavora, è una libreria molto particolare.
George, il proprietario, non cerca la quantità ma la qualità e la libertà di decidere cosa vendere senza dover per forza inseguire l’ultimo bestseller.
E questa è un po’ la filosofia di tutti i dipendenti che si alternano nella libreria.
Molti sono i riferimenti ai romanzi, dalla letteratura ai saggi o ai libri fotografici.
Buona lettura.

Lo strano caso dell’apprendista libraia
Deborah Meyler
Garzanti, 2015, p. 348, €. 8,00

Per acquistare:

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here