Home Staff Il cerchio del male, Yrsa Sigurdardottir

Il cerchio del male, Yrsa Sigurdardottir

0
thumbnail

Non furono né la libreria sul pavimento né il direttore del dipartimento, accovacciato sopra l’ammasso di libri che ricopriva il corridoio, a ipnotizzare il custode ma, davanti a lui, il cadavere di una persona distesa supina nello stanzino delle fotocopie, metà dentro e metà fuori. Tryggvi sentì lo stomaco rivoltarsi. Che diavolo ci facevano quelle pezze di stoffa sugli occhi? Gli avevano disegnato qualcosa sul torace? E la lingua, com’era combinata?

Harald, giovane studente dell’Università di Islanda, viene ritrovato ucciso proprio in una stanza dell’Ateneo.
Il corpo è orribilmente mutilato e presenta molte incongruenze.
Subito la polizia arresta un piccolo spacciatore amico di Harald.
La famiglia della vittima non sembra però credere alla colpevolezza del pusher ed incarica un uomo di fiducia, Matthew, di investigare.
Insieme a Thora, avvocatessa islandese, Matthew indagherà fino a scoprire cosa si cela dietro l’omicidio del ragazzo.

Il cerchio del male è un romanzo che tiene incollato il lettore fin dalle prime righe.
I personaggi, soprattutto Harald, sono ben tratteggiati.
Harald è uno studioso di arti magiche e di stregoneria quindi il romanzo è anche l’occasione per ripercorrere la storia della caccia alle streghe e dell’Inquisizione in Europa.

Io amo molto Yrsa Sigurdardottir ed il suo modo di scrivere.
Penso che ogni tanto un bel thriller sia come un regalo che ci facciamo per riposarci tra una lettura impegnativa e l’altra.
Soprattutto in estate quando il caldo dà sonnolenza e non ci va di complicarci la vita un caro e vecchio libro giallo ci può solo che fare bene.
Quindi non posso che consigliarvi di prendere un libro della cara Yrsa, sedervi all’ombra, e godervi un po’ di Islanda.
Buona lettura.

Il cerchio del male
Yrsa Sigurdardóttir
Sperling & Kupfer, 2006, p. 399

Per acquistare;

Photo : thoughtco.com

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply