Leggere è un gioco: Frida Kahlo, Nadia Fink

0
215
thumbnail

La casa editrice Rapsodia, attraverso la collana antiprincipesse, vuole far conoscere le più grandi donne e uomini della storia.

Con questo libro allora conosciamo Frida Kahlo, una grande donna che non si è mai accontentata di fare quello che si aspettavano tutti da lei.
Frida Kahlo infatti non ha mai avuto paura di mostrarsi, di dipingere su tela i momenti più felici ma anche i più tristi della sua vita.

La vita di Frida è raccontata in modo semplice, forse un po’ sbrigativo, ma sicuramente adatto ai bambini, che non perdono l’attenzione, e se ne sono incuriositi troveranno sicuramente modo di approfondire.

Il contenuto è quasi didattico ma lancia curiosità che tengono i bambini incollati alla storia: dalla malattia che le rallentò la crescita della gamba destra, al rapporto difficile con la madre, fino al primo approccio con la pittura mentre era costretta a letto dopo un incidente in autobus.

Le illustrazioni sono il punto forte di questo libro: i quadri della pittrice sono rappresentati a fumetti. Se vi aspettate quindi un trattato d’arte contenente i quadri, questo libro non fa per voi. Se volete invece scoprire qualcosa in più di questa grande donna, questo libro fa per voi.

In poche pagine delicate il libro ci sprona ad essere contenti della nostra unicità, di cercare dentro di noi le risorse che abbiamo.

Le ultime pagine del libro propongono alcune attività per bambini come disegnare un autoritratto o giocare con le parole.

Il progetto Antiprincipesse è nato in Argentina grazie alla casa editrice Editorial Chirimbote ed è stato portato in Italia da Rapsodia Edizioni.

Frida Kahlo
Nadia Fink
Rapsodia Edizioni, 2015, 28 pag., € 15.00
Età di lettura: Da 8 anni.

SHARE
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here