LEGGO ANCH’IO: Scotta, scotta, la terra è cotta, Monica Aga Rossi, Federica Crovetti

0
188
thumbnail

C’era una volta un monaco di nome Bet. Bet viveva in un paese lontano lontano fatto tutto a fori. Immaginate un enorme formaggio con i buchi: il paese di Bet era proprio così. La sua casa era circondata da giganteschi alberi senza foglie e pieni di fiori. Dal suo ramo preferito Bet riusciva a vedere gli allenamenti della miglior squadra di polo del Mato Grosso: “SUOLO RADO”.

Al il tucano, Pepe il pappagallo, Bet il macaco e Tatù l’armadillo sono i protagonisti di questo libro.

Per loro una missione avventurosa: salvare la terra da una banda di draghi. Insieme si mettono così alla ricerca del Mago Occhio Piumato che indica loro di cercare Pacù, il pesce blu.

Grazie all’aiuto di Pacù, del Mago e di un colibri riusciranno a sconfiggere i draghi e salvare il pianeta.

I bambini a volte hanno difficoltà nell’esprimere alcune parole e altre volte nel comprenderle e per queste ragioni necessitano di una attenzione particolare che li aiuti a superare queste difficoltà. (dalla presentazione).

Questa piccola storia, scritto da due logopediste per bambini che hanno difficoltà fonologiche e per genitori e insegnanti che possono utilizzarlo come strumento di lavoro con loro.

Fino a qualche tempo fa facevamo fatica ad utilizzarlo ma nell’ultimo anno lo abbiamo letto e riletto parecchio. Lo consiglio perciò per i bambini dai 6 anni in su.

Scotta, scotta, la terra è cotta
Monica Aga Rossi,Federica Crovetti
Sinnos, 2008, 48 pag., € 10.00

SHARE
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here