La bolla di Onar. I guardiani dei sogni, Elisabetta Carovani

0
167
thumbnail

Mi chiamo Rabdos e sono un folletto Pennaio: scrivo cronache, racconti e testi di vario genere, e ho accettato l’incarico di redigere un piccolo volumetto che parli del nostro popolo.
Abito sulla Terra di Onar, contenuta din una bolla dimensionale magica, posta nel grande spazio cosmico tra la Luna e la Terra, esattamente nel punto in cui le loro forze di attrazione gravitazionale si equilibrano: la bolla resta così a distanza costante sia dalla Luna che dalla Terra, e sempre allineata con esse.

“Sogni d’oro” diciamo ogni sera ai nostri figli.
Ma forse non sappiamo che dietro un augurio così semplice c’è un infaticabile lavoro da parte dei folletti che abitano nella Bolla di Onar, che ogni notte, sui loro cavalli alati Burak, intervengono affinchè i bambini abbiano sonni sereni.

Rabdos è un folletto pennaio che ama scrivere e racconta come nel suo mondo ci si occupi dei sogni che i bambini hanno sulla Terra.
Ogni folletto ha un suo talendo e nella Scuola dei Guardiani vengono selezionati i 3 folletti che si occuperanno dei sonni tranquilli dei bambini.
Ma quando il male si affaccia nella persona di Efialtes, tutti i folletti dovranno impegnarsi per sconfiggerlo.

La bolla di Onar è un libro fantasy per bambini caratterizzato da capitoli brevi che danno forma ad un libro coinvolgente. Una bella favola della buonanotte, da suddividere sera per sera, che sicuramente incuriosisce i bambini. Noi l’abbiamo appena iniziata ma devo dire che i miei figli ne stanno rimanendo affascinati.

Elisabetta Carovani si è classificata prima nel concorso letterario nazionale “Streghe vampiri & Co”, nel Novembre 2016 con questo libro.

Buona lettura!

La bolla di Onar. I guardiani dei sogni
Elisabetta Carovani
Giovane Holden Edizioni, 2017, 64 pag., € 13.00

SHARE
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here