Bravo, ragazzo, Christian G. Moretti

0
217
thumbnail

Questa voce, dentro di me, mi ha fatto sempre dubitare di tutti e mi spingeva, ogni volta, a cercare sempre di più, sempre più ragazzi, sempre più sesso e tutto non mi bastava mai: era sempre insufficiente.
Non riuscivo mai ad accontentarmi e quindi i ragazzi me li trovavo, me li sbattevo e li dimenticavo.
E se non fosse stato così con Ethan?
E se ci voleva davvero un ragazzino appena diciottenne a farmi perdere completamente la testa?

Hunter è un giovane professore di storia ventiquattrenne.
Si è appena trasferito da Londra ad un sonnolento paesino in campagna.
Hunter è un uomo che ama il sesso.
Lo pratica quando ne ha voglia, rimorchia un ragazzo e si toglie lo sfizio.
Non si è mai veramente innamorato né ha mai avuto una relazione duratura.
Tutto si aspetta quindi tranne che incontrare Ethan, allievo appena diciottenne.
Tra i due scatta subito qualcosa anche se Hunter è frenato dalla giovane età di Ethan e dal fatto che sia un suo allievo.
Ethan e Hunter iniziano una relazione BDSM, una relazione Master-Slave.
Relazione che dal di fuori può sembrare brutale e violenta, dove molti faticano a vedere l’Amore vero.
Eppure tutto quello che Ethan e Hunter fanno non è altro che una dimostrazione di amore.
Perché una relazione come la loro implica una fiducia estrema nell’altro, un riconoscersi e un lasciarsi andare a qualcosa che la morale comune e la società denunciano come scandaloso.

GoWare, casa editrice fiorentina, pubblica questo romanzo di Christian Moretti.
Libro dal linguaggio molto esplicito che potrebbe anche disturbare per la crudezza.
Eppure è un romanzo che colpisce perché non si limita ad elencare, come accade in molto romanzi hot, le prestazioni erotiche dei due protagonisti ma tenta di far capire al lettore le motivazioni e le sensazioni provate.

Ragionavo con la parte più istintiva di me, quella primordiale che non si chiede se vi siano convenzioni, ma che agisce d’impulso. Mi sentivo un animale, mi sentivo libero e sapevo di poterlo fare con lui perché solo lui possedeva la chiave che liberava la mia anima.

Bravo, ragazzo è un libro che non lascia indifferenti, che, pur turbando con argomenti scomodi, si fa ricordare per la crudezza del linguaggio, per la sua passione, il suo dolore, per tutto l’amore profuso.

Amare, per noi, significava annullare tutto quello che sapevamo dell’amore, significava tornare al nostro dna, al nostro inconscio, significava riscoprire l’originaria purezza dell’amore autentico.

Buona lettura.

Bravo, ragazzo
Christian G. Moretti
GoWare, 2017, p. 142, €. 10,99

Per acquistare:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here