Capodanno da mia madre, Alejandro Palomas

0
108
thumbnail

«E se dovrò affondare per portare in superficie te, affonderò. E se dovrò trascinarti fino a riva con le mie mani, per farti vivere, lo farò, per quanto faticoso e doloroso sarà. Perché non ho niente di meglio da fare in questa vita figlia mia. Non c’è niente di meglio da fare in questa vita. Non per una madre.»

Capodanno con mia madre è ambientato a Barcellona, dove Amalia riesce ad organizzare il cenone di Capodanno riunendo la sua famiglia.

Ci sarà Ferdinando, il figlio maggiore che dopo molti anni di incomprensioni trascorrerà finalmente il 31 dicembre con la mamma, Amalia e i vari parenti.

Ferdinando ha portato con sé Max, un alano, regalo del suo ex compagno Andrès, che lo ha lasciato per un altro uomo.

Ci sarà poi Silvia, la sorella maggiore, che ha perso una bimba in gravidanza ed é come una mina vagante, sempre pronta ad esplodere.

Poi Emma la sorella minore molto disordinata che si presenterà con la nuova compagna Olga, detta da Silvia “l’aggiunta”.

Poi non mancherà lo zio Eduardo che durante le precedenti feste si era presentato vestito da Babbo Natale e ubriaco.

Amalia è la mamma svampita e saggia di cui bisogna prendersi cura… ma non sempre è come sembra!

Come andrà questo cenone di Capodanno? Ci saranno litigi e incomprensioni o tutto filerà liscio? Si scopriranno degli scheletri nell’armadio? Come in tutte le famiglie non mancheranno i problemi ma bisogna sempre trovare il modo per stare bene.

Capodanno da mia madre
Alejandro Palomas
Neri Pozza, 2015, p. 272, € 16,00

Puoi acquistarlo qui:

SHARE

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here