Leggere, che sport! Pesi massimi. Storie di sport, razzismi, sfide, Federico Appel

0
158
thumbnail

Le amicizie nate sul campo sono le vere medaglie. Col tempo i premi si coprono di polvere, gli amici no, nonostante tutto

Ho scoperto le graphic novel e ritrovato una delle mie antiche passioni, quella dei fumetti.

Anche quest’anno ho partecipato – purtroppo, per motivi di salute, solo di corsa e per poco pochissimo tempo – al Lucca Comics and Games 2017 e tra le stanze, le sale a cielo aperto, i padiglioni e gli stand ho ritrovato quel profumo di carta e inchiostro, quella magia del disegno che prende vita e che vuole dirti qualcosa di veramente importante.

Importante come quello che racconta Pesi massimi: storie di atleti fantastici, che hanno compiuto grandi imprese non solo sul piano sportivo ma soprattutto su quello morale. Artur Ashe, primo tennista di colore ad alto livello, formidabile nel suo sport, ancor più nella sua lotta all’AIDS; Jesse Owens e Luz Long, 4 medaglie vinte davanti a Hitler e un’amicizia tra un nero e un bianco che ha fatto il giro del mondo; Gino Bartali, staffetta della Resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale, salvatore di ebrei dichiarato “Giusto delle Nazioni”; e ancora e ancora e ancora.
A raccontare queste storie è Muhammad Alì. Le racconta a un ragazzino che, giocando a calcio, ha insultato un avversario di colore: Alì appare all’improvviso e racconta, mettendo in luce gli errori, la forza, il coraggio e l’orgoglio di chi, partendo in svantaggio, ha fatto di quello svantaggio la sua forza. Racconta di persone che si sono rifiutate di compiere atti contro natura, che hanno contribuito alla costruzione di un mondo migliore grazie a piccoli gesti che sono diventati simboli, estremamente significativi:

Il bene bisogna farlo, mica dirlo

disse Bartali quando gli chiesero come mai non aveva mai raccontato di aver aiutato moltissimi ebrei trasportando con la sua bici documenti che potessero dar loro una nuova identità; quanta ragione in queste parole, quanta.

In questo libro ci sono pugili, tennisti, calciatori, ciclisti, corridori. Grandi vittorie e grandi sconfitte, medaglie, record e idee. Ostacoli da superare e difficoltà ma anche imprese epiche e corse sconosciute, buoni e cattivi. Perché in questo libro non ci sono i soliti campioni. Ci sono pesi massimi, coi muscoli, col cuore e col cervello.

Bellissimo lavoro, coinvolgenti i disegni di Federico Appel, facile la lettura grazie al carattere LeggimiGraphic.
Ora lo sto rileggendo insieme ai miei bambini, per confermare ancora una volta il nostro NO al razzismo, la nostra intenzione di fare piccoli gesti che possano cambiare il mondo, un passo alla volta.

Pesi massimi. Storie di sport, razzismi, sfide.
Federico Appel
Sinnos (collana Leggimi!), 2014, pag. 79, € 11,05
ISBN: 978-8876092695

Per acquistare:

Photo : blog.woodpecker.co

SHARE

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle.
Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here