Natale in Casa Cupiello, Eduardo De Filippo

0
105
thumbnail

Luca ottenuto il sospirato “Sì” disperde lo sguardo lontano, come per inseguire una visione incantevole: un Presepe grande come il mondo, sul quale scorge il brulichio festoso di uomini veri, ma piccoli piccoli, che si danno un da fare incredibile per giungere in fretta alla capanna, dove un vero asinelio ed una vera mucca, piccoli anch’essi come gli uomini, stanno riscaldando coi loro fiati Gesù Bambino grande grande, che palpita e piange, come piangerebbe un qualunque neonato piccolo piccolo. Perduto dietro quella visione, annuncia il prodigio a se stesso.
Luca Che bel Presepe! Quanto è bello!

Natale in casa Cupiello è probabilmente l’opera più conosciuta di Eduardo De Filippo.
Scritta negli anni trenta, andò in scena nella stagione 1930-31 al Kursaal di Napoli. Doveva avere al massimo una settimana di repliche ma invece il successo fu tale che le repliche continuarono per nove mesi.
All’inizio l’opera comprendeva un solo atto, quello corrispondente al secondo, mentre in seguito raggiunse la versione in tre atti che tutti conosciamo.

L’opera, come dice il titolo, è ambientata nei giorni di Natale.
La famiglia Cupiello si prepara a festeggiare.
Luca, il padre, è preoccupato di finire il suo presepio. Concetta, la moglie, e suo figlio, Nennillo, lo prendono in giro per questa sua passione verso le tradizioni.
Nei festeggiamenti per il Natale si unisce alla famiglia anche la figlia Ninuccia con il marito.
Ninuccia però vuole lasciare il marito per Vittorio.
Quando Luca viene brutalmente a sapere della cosa avrà un malore da cui non si riprenderà più.

Natale in Casa Cupiello è un’opera bellissima dove si ride e si riflette.
Eduardo mette in luce, nei suoi personaggi imperfetti, figure in cui ci si può facilmente rispecchiare: il padre assente, la madre che si fa carico di tutti i problemi, i figli immaturi.
Luca Cupiello si rifugia nella costruzione del Presepio dove tutto è perfetto e si estranea a tal punto dai problemi quotidiani da non saper gestire la verità.
Anziano e probabilmente malato non si riprenderà più dallo scossone avuto e morirà immaginando il presepio perfetto finalmente apprezzato dalla sua famiglia.
Eduardo in questa sua commedia ci dà anche un messaggio importante: il vero Natale non è la tradizione del presepio o del cibo, il vero Natale è la serenità familiare, il volersi bene.
Buona lettura.

Natale in Casa Cupiello
Eduardo De Filippo
Einaudi, 1997, p. 71 €. 10,00

Per acquistare:

Photo : napolinlove.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here