Il manuale pratico della felicità, Mammafelice

“Questo librino parla di felicità: del modo più semplice di trovarla dentro di sè.
Perchè la felicità è una condizione dell’anima, e non dovremmo mai farla dipendere dagli avvenimenti esterni.
Si può essere felici, infatti, anche quando le cose vanno male.
Questo librino parla di una felicità pratica, che si può realizzare attraverso l’esercizio quotidiano di poche regole, valide per tutti.
Questo librino parla soprattutto di donne: dei modi di ricominciare a vivere, di volersi bene, di perdonarsi, di estinguere i propri sensi di colpa.
Dopo aver letto questo librino non diventerai nè ricca, nè famosa. Ma potrai alimentare in te l’idea della felicità, se lo vuoi, a patto di dimostrare a te stessa di avere il coraggio di cambiare le cose.
Perchè la felicità è una sfida, una rinascita, un’avventura del qui ed ora.”

Questa è una recensione un po’ fuori dal comune, perchè le persone che scrivono sono due, Silbietta (cioè la sottoscritta) e Angela.

Volevamo presentarvi l’opera prima di Mammafelice, in un modo originale e tutto nostro.

E allora, cosa fare di meglio se non porsi delle domande e darsi le risposte?

Recensione a quattro mani

Cosa ti ha spinto a comprare il Manuale pratico della Felicità?

Angela: La prima cosa che mi ha spinto a comprare questo librino, è la conoscenza virtuale con l’autrice, Barbara, che seguo su Mammafelice da alcuni mesi. La visita al suo sito è un appuntamento fisso della mia giornata e apprezzando molto quello che dice e che pensa, ho appunto pensato che il libricino potesse essere molto interessante, come infatti è stato.
Un libricino corto, forse questo è l’unico diffetto, si legge in pochissimo tempo, ma lascia dentro molto . Ho ricominciato a leggerlo piano piano per gustarmelo fino in fondo e per evidenziare i consigli che reputo più importanti e che intendo mettere in pratica a breve.

Silbietta: Apprezzo Barbara da qualche tempo. Mi piace molto il suo modo di essere sempre positiva nonostante tutto. Lei rappresenta esattamente come dovrebbe essere una Mammafelice. Quando ho saputo che avrebbe pubblicato un piccolo manuale di consigli ho deciso di acquistarlo, perchè così avrei sempre avuto una parte della sua saggezza quotidiana con me. Ho letto il librino e poi, arrivata alla fine, ho seguito il consiglio e letto di nuovo. Contiene davvero tanti consigli utili per semplificarsi un pochino la vita.

“Quali tra i consigli del manuale vorresti mettere in pratica?”

Angela: Sicuramente tutti. Alcuni punti trattati nel manuale li metto in pratica quotidianamente come,  ad esempio, pormi degli obiettivi raggiungibili, chiedere aiuto quando sono triuste o non ce la faccio a portare a termine qualcosa, ho imparato a delegare. Vorrei tanto invece imparare a fare degli strappi alle regole come dice Barbara, ad esempio un giorno alzarmi e non andare al lavoro, senza un giusto motivo o fare insomma qualcosa che nessuno si aspetta da me, ma che sono sicura mi farebbe stare bene. Qui dovrò lavorarci molto. Un altro consiglio che sto mettendo in atto è quello di fare delle liste, ne ho di tutti i tipi ormai, dalla lista della spesa, al menù settimanale, ai libri che vorrei leggere e ora vorrei appunto farne una per starbilire cosa è davvero importante e cosa può aspettare. Vorrei ridere di più, questo tempo fa me lo aveva detto anche il mio piccolo, ultimamente avendo molti problemi economici, rido molto poco e so che ridere fa bene ed imparare a dire più spesso no, trovando sempre delle valvole di sfogo, qualcosa che mi piace fare, come leggere un buon libro o “ciapinare”.

Silbietta: Sono una persona insicura per natura e, quindi, almeno uno dei consigli di Barbara l’ho sviluppato per bene nel corso degli anni. Le liste. Quella è una cosa che faccio sempre. I consigli che ho intenzione di seguire sono quelli che rappresentano i miei punti deboli. Non riesco a delegare fino in fondo, trovo difficoltà a svegliarmi  ogni giorno con un pensiero felice. Sono un po’ troppo drammatica insomma. Devo imparare a prendermi meno sul serio ed essere più leggera. Ora che ci penso ho già preso alla lettera un paio di altri consigli ovvero, mi sono trovata qualcosa da fare che mi rende felice (scrivere qui) e….ogni tanto, lo confesso, me ne sto tranquilla in casa, senza fare nulla…è così rilassante!

Adesso tocca a voi!

E ora vi proponiamo un giochino:  chi di voi ha già avuto modo di leggere il manuale, ha voglia di commentare questa recensione rispondendo alle nostre stesse domande?

Vi va di creare con noi la recensione più lunga del mondo?

Buona lettura!!
Angela & Silbietta

IL MANUALE PRATICO DELLA FELICITA’
Barbara Damiano
Boopen Editore, 2010, pag. 96  € 9,00

40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

11 COMMENTS

  1. 1) Bèh, la curiosità di sapere se il percorso che io feci (e sto continuando a fare) è più o meno lo stesso per tutte…(sono parecchio più “grande” di HappyMum, e sicuramente anche di molte di voi….)e…si, come ho scritto in un commento sul sito di HappyMum, mi sono “riletta” nelle sue parole, ho rivissuto momenti importanti del mio crescere, maturare ed evolvermi. E ho anche trovato conferma al fatto che, una volta “innescato il meccanismo” esso procede con una sorta di moto perpetuo…va da sè….e tu con lui, ed è un viaggio meraviglioso dove la “meta” diventa marginale e relativa, mentre il viaggio stesso, il percorso, un continuo arricchirsi di emozioni, sensazioni, conferme, consapevolezze e certezze…insomma, VITA.

    2)Naturalemnte li ho messi in pratica tutti, secondo i miei tempi e adattandoli al mio essere…HappyMum indica una direzione, poi è ovvio che ognuno di noi prende la “propria” starda…e la propria personale “scalata” può essere fatta di passaggi che a me possono risultare difficilissimi, mentre ad un’altra molto semplici…io ho avuto bisogno di passare parecchio tempo ad “ascoltarmi”..ascoltare il mio sentire, le mie emozioni…i miei desideri….e tuttora ho spesso bisogno di ricordare a me stessa che il “volermi bene” (in toto, anima e corpo) è un precetto morale al quale non posso assolutamente non obbedire.

    Vi strizzo l’occhio sorridendo 😉
    Tatti

  2. Eccomi alla recensione più lunga del mondo :
    Cosa ti ha spinto a comprare il manuale:
    Conosco Barbara attraverso il sito e il forum e mi piace la sua filosofia di vita , essendo una bibliofila non potevo farmi mancare il suo librino , tra l’altro mi è giunto a casa durante un periodo di sconnessione e mi ha aiutata a superare l’astinenza da Mammafelice 🙂
    Quale consiglio vorresti mettere in pratica :
    Vorrei imparare a delegare e a non autoflagellarmi se non faccio sempre tutto quello che penso di dover fare 😉

  3. Cosa Mi ha spinto a prendere questo libro??? Il semplice fatto che fosse scritto da Barbara…La mia amichetta Mf! ;)perchè sapevo che sarei andata a colpo sicuro.

    Vorrei imparare a buttarmi dietro alle spalle piccoli e grandi problemi….perchè come spesso dice Mf, rimuginarci sopra, se cmq nn c’è una vera soluzione, serve proprio a poco!
    E vorrei riuscire a godermi di piu’ la felicità 🙂 come fa lei!!!

    Smacks a tutte voi 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here