La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo, Audrey Niffenegger

Ultima Modifica: Set 09, 2020

Il nostro amore è stato il filo che mi ha guidato nel labirinto, la rete di sicurezza sotto il funambolo, l’unica cosa reale in questa mia strana vita di cui mi sia potuto fidare. Stasera sento che il mio amore per te ha più spessore di me nel mondo: come se potesse permanere dopo la mia dipartita e circondarti, tenerti, stringerti.
Odio pensare a te che aspetti, so che mi hai aspettato per tutta la vita, sempre incerta su quanto lunga sarebbe stata l’attesa. Dieci minuti, dieci giorni. Un mese. Che marito inaffidabile sono stato, Clare, come un marinaio, un Ulisse solo e schiaffeggiato dalle onde, a volte astuto, a volte sostanto un giocattolo nelle mani degli dèi. Ti prego, Clare. Quando sarò morto, smettila di aspettare e sii libera. Quanto a me.. mettimi dentro di te, in profondità, e poi esci nel mondo e vivi. Ama il mondo e te stessa in esso, attraversalo come se non offrisse resistenza, come se fosse il tuo elemento naturale.

La recensione di La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo di Audrey Niffenegger

Ho letto questo libro partecipando ad un ring e devo dire che nonostante sia lungo, è stato uno dei libri d’amore più belli che abbia mai letto.

I due protagonisti sono straordinari e la storia è molto originale. Negli Usa il libro ha venduto più di un milione di copie diventando un best-seller, da cui è stato tratto anche un film.

L’opera di esordio di Audrey Niffenegger, narra le vicende amorose di una coppia composta da una ragazza normalissima, Clare, destinata ad aspettare e di un ragazzo Henry,  affetto da un’anomalia cromosomica che gli permette di viaggiare nel tempo in maniera casuale  e contro la propria volontà.

I sogni sono diversi dalla realtà però sono importanti anche loro.

La prima volta che incontra Clare, lui ha 36 anni , lei solo 6  e quello è uno dei suoi tanti viaggi nel tempo. Poi nel presente si incontrano quando Henry ha 28 anni e Clare 8 anni in meno, ma Clare lo aveva già conosciuto da piccola . Viaggiare nel tempo crea ad Henry molti problemi, perchè si trova spesso in posti e luoghi non suoi, nudo e senza che le persone gli credano. Rivive il passato e il futuro senza però poterlo cambiare, infatti rivede la madre morta quando era piccolo, conosce sua figlia prima che nasca… La trama all’inizio può sembrare un pò complicata, ma è raccontata in modo preciso con tutti i riferimenti alle date ed è molto coinvolgente.  Un amore e una vita senza tempo…

Bello, intensamente bello. Intensamente doloroso.
Intensamente infinito, al di là del tempo presente, passato e futuro.

LA MOGLIE DELL’UOMO CHYE VIAGGIAVA NEL TEMPO
Audrey Niffenergger
Mondadori, 2003, 500 pag., € 8,80

11 COMMENTS

  1. Io ho adorato questo libro, ed è stato il motivo per cui ho iniziato questo bookring. Mi piace soprattutto la delicatezza con cui si parla d’Amore, il racconto di un’Eternità che forse esiste, chissà, anche per i sentimenti.
    Unico cruccio: essendo che non leggo mai la biografia dell’autore prima di iniziare il libro, non sapevo fosse scritto da una donna. E scoprirlo dopo mi ha fatto uno strano effetto: sapendolo, l’avrei letto con ancora più indulgenza 🙂

  2. Questo meraviglioso libro è nella mia top five, e devo dire che l’ho trovato originale e passionale, molto dolce e romantico. Non ho sentito il peso dell’inzio lettura, anzi l’ho divorato…
    Mi ha dato anche la sensazione di poter dare in qualche modo una risposta “magica” a quello che c’è dopo la morte.
    Da non perdere!

  3. Preso e letto …ci ho impiegato un po ad ingranare , ma credo che Clare ed Henry rimarranno nei miei ricordi per un bel po’ ….

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here