Il Dio del Fiume, Wilbur Smith

Lostris parlò per prima.
“Tu sei il mio sole”, bisbigliò. “Il mio giorno è buio senza di te.”
“Tu sei il Nilo del mio cuore”, le disse sottovoce Tanus. “Le acque del tuo amore nutrono la mia anima.”
“Tu sei il mio uomo, in questo mondo e in tutti i mondi futuri.”
“Tu sei la mia donna e ti giuro il mio amore. Te lo giuro sul soffio e sul sangue di Horus”, disse Tanus con voce chiara che echeggiò fra le pareti di pietra.
“Accetto il tuo giuramento e lo ricambio cento volte”, esclamò Lostris. “Nessuno potrà mi mettersi fra noi. Nulla potrà mai separarci. Siamo una cosa sola, per sempre.”

Una grande storia d’amore. Un grande romanzo sulla storia d’Egitto.
Due cuori sempre uniti, ma costretti a stare divisi. L’avventura, lunga decenni, di un intero popolo prima in fuga, poi in lotta contro l’usurpatore.
Il tutto inserito nella splendida cornice del Nilo. L’Egitto dei faraoni narrato da una splendida voce, da colui che è in realtà il vero protagonista di questo romanzo: Taita lo schiavo. O meglio, come lui stesso si definisce “medico e poeta, architetto e filosofo”. Ma non solo. Anche cuoco, pittore, astronomo (e anche astrologo): un tuttologo che, anche se un po’ presuntuoso, non possiamo fare a meno di adorare.

Da questo libro e dal suo gemello Il settimo papiro, nel 1999 è stato tratto un film Tv, che se non sbaglio è stato anche replicato di recente sui canali del digitale.

Questo Tv Movie non è certo un colossal, mi ricordo però di averlo visto con mio padre, ed entrambi siamo rimasti particolarmente colpiti dal protagonista: lo schiavo Taita, interpretato dall’attore Art Malik.

Capita spesso che quando si legge un romanzo che ci appassiona, si tende ad idealizzare luoghi e personaggi. E rimanerne poi delusi quando li si vede rappresentati sullo schermo. Ecco, in questo caso, pur essendo rimasta delusa dal film, il “mio” Taita era identico a quello che ho visto in TV, tanto da farmi dire “Eccolo è lui!”.
Un’ identificazione azzeccatissima!

In conclusione: film TV: ni. Libro: assolutamente da non perdere!

Il dio del fiume
Wilbur Smith
Longanesi, 2007, 600 pag., € 19.60

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here