Stephen Hawking, Isabel Thomas e Marianna Madriz

Da bambino Stephen non si annoiava mai! Adorava…
ballare, trovare modi stravaganti per entrare in casa, i giochi da tavolo e i modellini di treni, barche e aerei.

La recensione di Stephen Hawking di Isabel Thomas e Marianna Madriz

Stephen Hawking nacque durante la Seconda guerra mondiale a Londra.
Un bambino che amava la matematica e la fisica, scoprire il funzionamento degli oggetti, e che era curioso di tutto ciò che lo circondava.
Questa sua predisposizione lo portò all’Università di Oxford per studiare fisica.
Una volta laureato cominciò a condurre ricerche e a studiare i buchi neri.
Gli venne diagnosticata la MdM, la malattia del motoneurone, purtroppo degenerativa.
Stephen però continuò a studiare e divenne molto famoso grazie alla sua Teoria dei Quanti.
Scrisse Dal Big Bang ai buchi neri. Breve storia del tempo che rimane uno dei libri di divulgazione scientifica più venduto.
Morì nel 2018.

La mia opinione su Stephen Hawking di Isabel Thomas e Marianna Madriz

Vivere la vita senza limiti

La biografia di Stephen Hawking fa parte della Collana Guide per piccoli alle vite dei grandi pubblicata da Gallucci.
I testi sono di Isabel Thomas e i disegni di Marianna Madriz.
Il libro è molto colorato e i testi riescono a rendere estremamente semplice capire il campo d’interesse dello scienziato.
Stephen Hawking è un personaggio importante non solo per gli studi compiuti ma anche per il suo riuscire a non arrendersi di fronte alle difficoltà.
La sua malattia fu uno stimolo ulteriore ad andare avanti, a studiare.
Non si fece abbattere dalle difficoltà ma anzi riuscì ad avere una vita piena di interessi e di affetto.
Questo è sicuramente il messaggio più importante del libro: seguire i sogni e le passioni anche di fronte alle avversità perché la vita ha sempre in serbo delle grandi cose.
Buona lettura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here