Ballata per le nostre anime, Mauro Garofalo

 “Forse è davvero tutto sbagliato. Mentre siamo in vita non lo sappiamo. Non abbiamo il coraggio per cambiare e invece basterebbe solo essere onesti, ma onesti davvero, con se stessi”

A pelle: un romanzo come questo va letto e poi riletto. E poi riletto ancora.

La recensione di Ballata per le nostre anime, Mauro Garofalo

Il fatto che uno sapesse leggere non andava bene, che “chi sa leggere t’imbroglia”, lo sanno pure i sassi. Da che mondo era mondo ci si affidava alle stagioni, la terra bassa non ti tradiva, così i patti a sputo sul palmo di mano. Che c’era da interpretare? Se uno ti diceva che era così, era così. Senza fare questioni.

Siamo in Val Brembana, nel bergamasco, tempi pre-guerra. Un minuscolo paesino di montagna Camerata Cornello, “una campana di vetro”, che protegge e “evita l’erosione, il carsismo dei corpi, ferma i mutamenti”. Tutto accade sempre uguale a se stesso.
Nel paesino circondato da boschi cedui, Simone Pianetti ammazza sette persone.
Una dopo l’altra, nella stessa mattina d’estate, con un fucile che è abilissimo a usare, “Guglielmo Tell pure senza mele”.
Il romanzo è la storia di come il suo paese e la montagna opprimente che lo eleva, lo portano, forse persino lo costringono a compiere un atto talmente maledetto. Ma Simone, come tutta la sua gente, la sua famiglia, è nato con una taglia sulla testa: sono lettori, sono gente che si dà da fare, e soprattutto, sono forestieri.
È questo il fatto lampante, lo scandalo, che lo accusa con certezza di aver firmato un patto col demonio: la sua colpa. Aver provato a far funzionare lì, proprio lì, in quel paesino di montagna sotto la campana di vetro, una locanda e poi un mulino. Di certa gente non ci si può fidare. Soprattutto se sa leggere.

Il mio parere su Ballata per le nostre anime, Mauro Garofalo

“Siamo nient’altro che ladri d’aria” pensava spesso, anche se l’ossigeno era sempre quello dall’inizio dei tempi, e il mondo vegetale lì, fino a che sarebbe durato il sole, o Dio avesse deciso di ripiombare le tenebre sul creato.

Di Simù Pasqualì ci s’innamora.
Lui, un po’ Malpelo, scapestrato, alto, occhi azzurri, cacciatore con una vista e una mira da levare il fiato. Che sapeva raccontare le paure degli altri, che taceva le proprie. “Le gambe agili che mulinavano vento e tempesta.”

Di Simone Pianetti rimane un ricordo che è un misto tra l’amaro e il dolce tenero e la rabbia. Dei suoi motivi, dei suoi perché. Del fatto che la sua sia una storia vera, che ha ispirato una leggenda, che ancora qualcuno lo stia cercando, Simone, tra quelle montagne, dove si nascose dopo aver commesso il terribile delitto, della disperazione che può prendere un uomo, della cattiveria di chi congiura contro uno solo, del fatto che certe volte non sia così facile trovare a chi dare ragione.

Erano sette e li ho uccisi.
Il mio crimine risuonerà dentro i gusci delle castagne e le vipere, sui canini gialli delle volpi, il malaugurio dei corvi. Brandelli di una vita e di tutte le estinte. “Folle” diranno. E pure, li ho visti. I paesi senza più anime. Gli alberi sterminati dalla burrasca. La moria degli insetti. Le città sommerse.
Chi sono stato, si domanderanno.

Per questo dico che, dopo averlo finito di leggere, Ballata per le nostre anime deve essere letto di nuovo. Per ascoltare i pensieri di Simone, le ragioni del paese, i commenti dei morti, la voglia di riscatto, la vita che prosegue facendo le sue vittime, giuste o meno non importa.
Si legge che è un piacere la scrittura di Mauro Garofalo, a morsi quasi, avidamente. Non è veloce né scorrevole, anzi. Pare poesia a tratti, diventa cruda e violenta e cinica, poi si scioglie in un bacio alla figlia più piccola. E non è certo semplice: ha un ritmo da riuscire a trovare, un tempo che dà voce a mille voci: vittime, carnefici, natura. Un linguaggio che è molto ricercato, che col paese pare non aver a che fare, col Pianetti (che lui sapeva leggere) un po’ di più.

Ma ne vale la pena. Credetemi.

Ballata per le nostre anime
Mauro Garofalo
Mondadori, 2020, pag. 348, € 19,50
ISBN: 978-8804722564

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here