Biografie e Autobiografie

L’educazione alla vita era girare il mondo, correre, dormire sotto le stelle, attraversare notti piene di sussurri, riunirsi attorno al fuoco, sentirsi in armonia con la propria gente, gli animali, la natura. Ma adesso ero come un cavallo selvaggio senza il branco, come un albero senza radici. In una...
Prima di fare il trasloco, dopo la scomparsa di papà, c'era una cosa che amavo fare spesso: visitare da solo la casa sopra i portici. Mi piaceva aprire la porte delle stanze, ricordare com'erano quando noi fratelli abitavamo là, percorrere lentamente il luingo corridoio dove la solita mattonella, poco...
(...) mi sentivo ad ogni passo più forte perché più consapevole della mia fragilità. Sottoposta a tutte le umiliazioni, legata ad un cappio come un animale, trascinata per l’accampamento tra le urla di vittoria del resto della truppa, incitando gli istinti più bassi di abuso e dominazione, sentivo di...
17giugno 1769 Sono l'arciduchessa Maria Antonia, detta Antonietta, ho tredici anni e sette mesi e questo è il resoconto della mia vita. Scrivere questo diario è il mio castigo; padre Kunibert, il mio confessore, mi ha detto di annotarvi tutti i miei peccati in modo da poterci riflettere sopra e pregare...
Con le lacrime agli occhi e con quel tuono che stava ancora rintronandomi nella testa diedi così l'ultimo sguardo, penetrante, a tutta l'aula, quasi me la volessi portar via passando in rassegna frettolosamente tutti i banchi. Nel mio silenzio salutai tutti i compagni imprimendoli nella mente per non scordarli...
Si racconta che durante il regno di Maria la Sanguinaria, quando centinaia di protestanti furono bruciati sul rogo per la loro fede religiosa, il cadavere di Enrico VIII sia stata riesumato dalla tomba per ordine della regina, gettato tra le fiamme e ridotto in cenere: un gesto di vendetta...
Si chiama Mackenzie, ma io lo chiamo Mackie, mi piace di più. Lo amo e credo che anche lui mi ami. Ma a quindici anni non si parla ancora d'amore. Ecco cosa ci dicemmo l'ultimo giorno in cui ci siamo visti: «Ti mancherò, Mackie?.» «Certo che sì... ma tu te ne vai...
Conviene credere nell'uomo, perché almeno un uomo, chissà dove e chissà quando, creda in se stesso e ricominci da capo il difficile compito di dare un senso alla vita, con coraggio e in solitudine, senza altra speranza che l'approvazione della sua coscienza. La recensione di Ipazia muore di Maria Moneti...
C'era una donna quindici secola fa ad Alessandria d'Egitto, il cui nome era Ipazia. Quel nome, nella lingua greca, usata al tempo laggiù, evocava un'idea di "eminenza", "acutezza", "suprema altezza". Glielo aveva dato suo padre, un celebre sapiente, che progettava per lei una carriera di studiosa, Nessuno poteva immaginare...
“Ascoltami, la tua vita è particolare perché tu sei speciale. Impara a rispettarti. Il tuo sollievo è anche il mio sollievo». “Trent’anni e una chiacchierata con papà” è il diario autobiografico di Tiziano Ferro. E’ una raccolta dei suoi diari dal 1995 al 2010. Ho letto questo libro perché l’ho...
Il giorno in cui andai da lui a consegnare i miei primi due articoli, Gould mi disse qualcos'altro di molto interessante: scrivi con la porta chiusa, riscrivi con la porta aperta. In altre parole, ciò che scrivi comincia come una cosa tutta tua, ma poi deve uscire. Dopo che...
Un orecchino in pezzi, uno specchio in pezzi, la vita in pezzi. La vita è quella di Osanna, bellissima ventenne che vive d'impulso in modo intenso e pericoloso. Tanto da ritrovarsi paralizzata per sempre, di fronte alla sfida più grande: ricomporre i pezzi del proprio corpo, ridare senso alla vita,...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana