Narrativa Straniera

Emmi mi scriva. Scrivere è come baciare, solo senza labbra. La recensione di Le ho mai raccontato del vento del Nord di Daniel Glattauer Basta una svista, una lettera aggiunta e tolta per distrazione ed ecco che Emmi manda una mail all'indirizzo sbagliato. Nulla di grave, in fondo, se non fosse che tra...
La solitudine è solo un concetto umano. Il passo più silenzioso rimbomba come un tuono tra gli insetti nel sottosuolo,è uno strappo inferto a un filo impalpabile della rete che unisce un essere al suo compagno, il predatore alla preda, un inizio oppure una fine. Ogni scelta crea un...
Il Setsuogan - il Rifugio-dopo-la-Nevicata - si ergeva alto su un colle del distretto di Koishikawa a Tokio. Era per fortuna sfuggito indenne alla guerra; non si erano lamentati danni, nèéal meraviglioso giardino, esempio famoso di stile Kobori Enshu, che copriva una superficie di oltre tremila metri quadrati, né...
Il mito di Buenos Aires: non solo le figure e le storie che la metropoli australe produce e anima-come il tango, il calcio, la dittatura, incarnata dal dittatore dei dittatori Peròn-, ma anche quelle che importa e deforma, come Stanlio e Ollio, John Wayne, una Los Angeles vista con...
Mia nonna era perennemente in ansia. Ma a poche settimane dallo shradh del nonno scivolava nel panico. Le due preoccupazioni preferite erano la pulizia della casa e la preparazione del pranzo speciale per l’occasione. La terza fonte di ansietà — trovare un prete da nutrire — la teneva da...

Cacao, Jorge Amado

Nel Sud di Bahia, cacao è l'unico nome che suona bene. Le roças sono belle quando sono cariche di frutti gialli. A ogni inizio di anno, i coronél guardano l'orizzonte e fanno previsioni sul tempo e sul raccolto. E arrivano allora le empreitadas con i braccianti. Uempreitada, specie di contratto...
Non mi era mai capitato di restare senza un soldo in tasca. Non potevo comprare niente e non avevo più niente da vendere. Finché ero in treno mi piaceva rimirare il tramonto sula pianura, ma adesso mi lasciava indifferente e faceva tanto caldo che aspettavo con ansia il calare...
Nel momento in cui seppi come era morto McAra avrei dovuto alzare i tacchi e andarmene. SOlo adesso me ne rendo conto. Avrei dovuto dire: "Scusa, Rick, ma non fa per me, non mi convince", poi finire il mio drink e sparire. Ma te le presenta così bene le...
Se si guarda una foto satellitare notturna dell'Estremo Oriente si vede una grande macchia stranamente priva di luci; quell'area scura è la Repubblica Democratica Popolare di Corea. Sapevo appena che esistesse la Corea del Nord, prima di leggere questo libro. Ora è come se ci fossi stata. La Corea del Nord...
Ci siamo conosciuti proprio qui, da Coppelia, in una di quelle giornate in cui uno non ha la più pallida idea di che fare dopo la merenda, se bighellonare in su o bighellonare in giù per la strada. Si è avvicinato al mio tavolo, e mormorando: <Posso?> si è...
Non è incredibile come un uccellino così piccolo sia riuscito a cambiare così tante vite? La recensione di Mr. Zuppa Campbell, il pettirosso e la bambina di Fannie Flagg È inverno e Oswald P. Campbell ha appena saputo che gli resta ben poco da vivere. La sua vita non è certo stata felice...
Il racconto del favoloso pranzo offerto da Babette alle persone che l'avevano accolta a casa loro tanti anni prima...
Un susseguirsi di gag surreali con protagonisti il detective Marlowe , Stan Laurel e altre star hollywoodiane d'eccezzione, ambientazione noir con note di malinconia , da leggere assolutamente.
Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina. Non importa dove si trova, com'è fatta: purché sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e...
La letteratura è come la vita: un viaggio verso l'ignoto, con la poesia del piacere e dell'orrore

Gli articoli più letti nell'ultima settimana