ZeBuk – Il blog per gli appassionati di lettura

Un tiro mancino, Monica Florio

Un tiro mancino, Monica Florio

Chi non ha ceduto, almeno una volta, alla tentazione di farsi un selfie?
Milena non apparteneva alle più fortunate che vengono bene al primo scatto. Ah, quanto avrebbe voluto somigliare a Veronica, la sua acerrima nemica, quella con la puzza sotto la naso, ammirata dalle altre ragazze che la copiavano in tutto, persino nei gesti e nel modo di parlare, così altezzoso da farle venire subito la voglia di strangolarla.
Lei sì che era fotogenica! Le bastava scegliere l’angolazione giusta e, davanti all’obiettivo, sfoderare il suo miglior sorriso, mettendo in mostra i denti candidi e diritti. Tuttavia, a causa del naso lungo e dei fianchi abbondanti, Veronica le appariva quasi bruttina, benché le sue amiche, un gruppetto di smorfiose
che cliccava in continuazione i suoi stupidi post su Facebook, non sembrassero accorgersene.

La recensione di Un tiro mancino di Monica Florio

Milena e Veronica sono due ragazze di 13 anni che non si somigliano per niente.
Milena è romantica e sognatrice. Veronica è cinica e ambiziosa.
In comune hanno Marco, il loro amico di 15 anni, che conquista entrambe grazie al suo fascino tenebroso.

Un tiro mancino racconta la storia di tre ragazzi e della loro amicizia. Amicizia che però è messa alla prova da bugie, incomprensioni e rivalità. Un tuffo nei comportamenti e nei toni adolescenziali che l’autrice esplora in maniera molto competente.
Non solo: ci racconta dei legami e delle famiglie, unite o separate, che soffocano e che mancano.

Così scrive Antonio Fresa nella prefazione al volume:

Una storia forte, narrata con il garbo e la compostezza di una scrittrice matura, che sa guidare il lettore su di un terreno scivoloso, senza eccessi verbali o stilistici. Una storia di omofobia che sa trasformarsi anche in una storia di amicizia.

Monica Florio ci racconta in modo molto efficace il mondo adolescenziale pieno di tormenti interiori e di problemi resi giganti dall’età.
Un tiro mancino infatti parla di difficoltà relazionali, di bullismo e di omofobia, tutti temi purtroppo molto attuali.

L’autrice: Monica Florio

Monica Florio è una giornalista e operatrice culturale napoletana.
Scrive di cultura sul periodico ilrievocatore.it e sul portale padovano literary.it.
Ha pubblicato il saggio “Il guappo – nella storia, nell’arte, nel costume” (Kairòs Edizioni, 2004), la raccolta di racconti “Il canto stonato della Sirena” (Ilmondodisuk Libri, 2012), i romanzi “Puzza di bruciato” (Homo Scrivens, 2015) e “Acque torbide” (Edizioni Cento Autori, 2017).
È l’autrice dei romanzi sul disagio giovanile “La rivincita di Tommy. Una storia di bullismo omofobico” (La Medusa Editrice, 2014) e “Ragazzi a rischio. Una nuova avventura per Tommy” (La Medusa Editrice, 2016).

Un tiro mancino
Monica Florio
L’Erudita, 2019, 120 pag., € 15.00

Exit mobile version