Home Bambini e Ragazzi 5 libri per bambini per la Giornata della Memoria

5 libri per bambini per la Giornata della Memoria

“Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”.
(Anna Frank)

Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, la giornata in cui ogni anno si ricorda la Shoah (cioè del genocidio degli ebrei) e il dramma dei campi di concentramento e di sterminio nazisti.

Come ogni anno noi di ZeBuk vi lasciamo qualche proposta di lettura, quest’anno dedicata ai bambini.

Vi consigliamo quindi 5 libri per bambini da leggere per riflettere, per insegnare e per non dimenticare…


L’AQUILONE DI NOAH
Rafael Salmeron
Uovonero, 2022, 180 pag., € 15.00

Noah è il figlio più giovane dell’orologiaio Leopold e di sua moglie Dora. Vive con i suoi fratelli Joel e Hannah a Cracovia. Noah è un bambino diverso dagli altri: vive nel suo mondo, non parla e non sembra ascoltare. È il 1939 e i tedeschi hanno appena invaso la Polonia. Molti credono che l’odio dei nazisti verso gli ebrei sia vero e temono per la loro vita, ma altri come il fratello di Dora, Abbie, sono convinti che staranno meglio con i tedeschi. Ma in pochi giorni i piani dei nazisti diventano chiari…


ERANO TUTTI FIGLI MIEI
Anna Lavatelli
Notes Edizioni, 2019, 102 pag., € 12.00

Settembre 1943. Le Waffen SS e la Wehrmacht arrivano a Casale Monferrato. Stabiliscono il loro quartier generale a pochi metri dalla Sinagoga dove, qualche mese prima, aveva trovato rifugio un gruppo di bambini ebrei dai sette ai quindici anni già costretto, l’anno precedente, a fuggire dall’orfanotrofio ebraico di Torino a causa dei bombardamenti sulla città. Giuseppina Gusmano è la domestica della comunità israelitica, non è ebrea e si offre generosamente di ospitare i bambini nella sua povera casa. Trova l’aiuto del marito e sorprendentemente convince i vicini a non denunciarla. Il pericolo di essere scoperti e finire tragicamente è altissimo. Giuseppina sa di rischiare la vita ma non ha dubbi, a lei importa solo salvare quei bambini innocenti. Li sente come figli suoi e come tali li custodisce, li nutre, li consola. Alla fine ognuno di loro andrà via con i veri parenti verso il proprio destino. Emanuele, l’amico più caro di Dirce, la figlia di Giuseppina, diventerà uno degli esponenti più importanti della comunità ebraica italiana. Il romanzo è basato su fatti realmente accaduti. La storia di Giuseppina merita di essere ricordata, parla al nostro tempo e ci ricorda che la protezione verso i più piccoli o i più deboli dovrebbe essere naturale nell’essere umano. Per lei è stato così. Età di lettura: da 9 anni.


IL SOLE SPLENDE ANCORA
Michael Gruenbaum, Todd Hasak-Lowy
Lapis, 2022, 368 pag., € 14.50

È il 1939, Misha ha nove anni quando la sua infanzia tranquilla viene sconvolta dall’occupazione nazista di Praga. La sua famiglia viene dapprima obbligata a spostarsi nel ghetto poi, dopo la morte del padre, il ragazzo viene deportato con sua madre e la sorella nel campo di Terezín, dove il padre ha già trovato la morte. All’arrivo, li separano. Misha vivrà nella stanza 7 dell’edificio L417 assieme ad altri 40 bambini per due anni e mezzo. Un luogo piccolo e inospitale, dove sono costretti a convivere con la fame e la disperazione. Si comincia a sussurrare di convogli che partono da Terezín per altri campi di lavoro, serpeggiano i nomi di Auschwitz e Birkenau ma nessuno dei ragazzi sa realmente cosa siano. In quel dolore un ragazzo ha lo sguardo della speranza e della forza: è Franta, un ventenne che diventa il loro punto di riferimento di tutti i ragazzi della baracca. È lui a forgiare il loro spirito di squadra: «Non lasceremo che nulla ci separi dalla nostra umanità». Si fanno chiamare Nesharim, (aquile in ceco) e si sostengono a vicenda in una straordinaria storia di coraggio. Il valore di uno è la forza di tutti. Molti degli amici di Michael vengono deportati. Anche Misha viene fatto salire su un convoglio insieme alla sorella e alla mamma ma è solo grazie all’astuzia di quest’ultima che i tre, alla fine, avranno salva la vita. Michael verrà liberato nel maggio del 1945, quando ha quasi 15 anni. Età di lettura: da 11 anni.


DOPO LA NOTTE. IN FUGA DALL’OLOCAUSTO
Uri Shulevitz
Einaudi Ragazzi, 2021, 256 pag., € 15.90

Un libro di narrativa illustrato in bianco e nero con alcune pagine a fumetti per ragazzi dagli 11 anni. Un racconto autobiografico da un autore di letteratura illustrata per ragazzi, la testimonianza di un’infanzia in fuga dagli orrori della Seconda guerra mondiale. Un libro vincitore di numerosi premi. Una storia che parla di migrazioni, guerra, crescere, famiglia, amicizia, scoperte, Olocausto, Shoah. Settembre 1939. Mentre le bombe tedesche cadono su Varsavia, Uri, quattro anni, guarda la madre allacciargli gli scarponcini nuovi dicendo: “Dovremo camminare molto”. Ha così inizio il lungo e difficile viaggio di Uri e della sua famiglia ebrea, in fuga dalla Polonia invasa dai nazisti, verso l’Unione Sovietica, dove vivranno per anni e patiranno fame e stenti. Da un campo di lavoro vicino al Mar Bianco a una città kazaka dove la vita sembra essersi fermata al Medioevo, Uri racconta i colpi di fortuna e le disavventure che accompagnano lui e i suoi genitori durante l’esilio e il lento e sofferto viaggio di ritorno. Arricchito da potenti illustrazioni in stile espressionista e da foto personali dell’autore, “Dopo la notte – In fuga dall’Olocausto” racconta anche la presa di coscienza del giovane Uri come artista e l’importanza dell’arte come ancora di salvezza nelle difficoltà. Età di lettura: da 11 anni.


LA STORIA DI ANNA FRANK
Lia Levi, Barbara Vagnozzi
Gallucci, 2022, 66 pag., € 6.90

Tanto tempo fa Anna viveva felice ad Amsterdam. Ma a 13 anni la sua vita cambiò: per sfuggire ai soldati di un imperatore malvagio, la sua famiglia fu costretta a rifugiarsi in un nascondiglio segreto nella speranza di salvarsi. A tenerle compagnia aveva solo il diario Kitti, al quale confidò i suoi pensieri come a un’amica. Età di lettura: da 7 anni.


NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version