Home Gialli, Thriller, Horror Rancore, Gianrico Carofiglio

Rancore, Gianrico Carofiglio

Mi venne da ridere, come a una ragazzina scema alle prime esperienze. E mi parve bellissimo che mi venisse da ridere. Mi parve bellissimo essere una ragazzina scema. Mi parve di aver fatto un tuffo acrobatico nel tempo, fino al tempo in cui ero (credevo di essere? ma c’è davvero differenza?) libera e invincibile, con le mie parti molteplici, le mie dissonanze, i miei materiali disarmonici in equilibrio fra loro.
In precario e perfetto e luccicante equilibrio fra loro.

La recensione di Rancore di Gianrico Carofiglio

Rancore: Sentimento di odio, sdegno, risentimento profondo, non manifestato apertamente, ma tenuto nascosto e quasi covato nell’animo. Così definisce il dizionario questa parola.
Si può uccidere per rancore? Penelope Spada, ex pm, scoprirà di sì. E scoprirà anche che può perdonarsi, può provare affetto, può raccontarsi e rivelare lo sbaglio che la perseguita, il senso di colpa che non la lascia mai.

La mia opinione su Rancore di Gianrico Carofiglio

Strano libro Rancore di Gianrico Carofiglio. Pensi di leggere la storia di un’indagine e invece scopri Penelope, qui al secondo romanzo da protagonista. E Penelope ruba la scena all’indagine, alle maldicenze, ai perché e ai forse. Penelope è una donna alla deriva che si nasconde in moto perpetuo. Non ha nemmeno un ufficio, eppure i clienti non le mancano.
Penelope è intelligente, precisa, davvero brava nel suo lavoro eppure non si ama.
Per niente.
Colpa di uno sbaglio, ma chi non ne fa.
Si è buttata via Penelope, per troppo tempo, svogliatamente, per combattere la solitudine e sedare la coscienza. Ma durante l’indagine sulla morte di Vittorio Leonardi, che la porta a chiudere le pendenze con il suo passato, la nostra protagonista scopre non solo la verità sulla morte del noto chirurgo e massone ma anche sé stessa iniziando a desiderare un poco di felicità tutta per sé.
Un romanzo particolare che nel raccontare un’indagine ci regala una protagonista indimenticabile.
Buona lettura.

Rancore
Gianrico Carofiglio
Einaudi, 2022, p. 242, €. 18,50

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version