Home Bambini e Ragazzi 4-6 anni Vedere oltre, Evan Turk

Vedere oltre, Evan Turk

A David piaceva il fatto che disegnare lo costringesse a guardare le cose con più attenzione.
Si rendeva conto che, quando si metteva a disegnare un filo d’erba, all’improvviso iniziava a vedere anche tutti gli altri intorno.

 

Il resoconto, per parole e immagini, della storia di David Hockney, artista rivoluzionario, che ha mostrato al mondo un nuovo modo di osservare la bellezza delle cose ordinarie.

La recensione di Vedere oltre, Evan Turk

La storia di un artista rivoluzionario ancora vivente David Hockney che ha cercato di spiegare al suo pubblico l’importanza delle cose ordinarie, quotidiane, raccontata ai più giovani attraverso disegni a matita, ricchissimi di colori e con punti di vista dinamici.

Un albo che chiarisce un principio fondamentale per David Hockney: l’unico modo per far scorrere più lentamente il tempo è fermarsi a osservare con più attenzione, perché quanto più tempo ci si prende per osservare, tanto più può essere bella la vita.

Sapeva che l’unico modo per far scorrere più lentamente il tempo era fermarsi a osservare con più attenzione. E che più tempo ci si prende per osservare, più si vede quanto può essere bella la vita.

La mia opinione su Vedere oltre, Evan Turk

Che belli i libri per ragazzi che raccontano gli artisti, i personaggi importanti, quelli famosi o anche solo quegli individui così singolari da meritarsi un posto più in evidenza per ciò che hanno saputo trasmettere agli altri!
Vedere oltre di Evan Turk, è proprio un racconto di questo tipo: molto semplice, fatto di poche frasi molto efficaci, tratteggia un animo singolare:

A mio marito, Chris, per avermi aiutato a rallentare e a vedere quanto può essere bella la vita.

Era un tipo strano già da piccolo, David. Uno che voleva solo disegnare, del resto non gli importava niente. Voleva vedere meglio, voleva vedere oltre. In un’intervista ha dichiarato:

“Il disegno è solo questo. Ti insegna a guardare e a mettere in discussione le cose. Una persona si sedeva accanto al mio disegno e poi disegnava una spalla o qualcosa del genere, e io vedevo che aveva visto più di me. Così, quando sono tornato al mio, ho guardato meglio”.

Colori vivaci, trasparenze, tratti semplici, cura estrema nell’osservare. Una volontà assoluta di fermare il tempo è viverlo il più possibile. Se non conoscevo David Hockney prima di leggere questo albo, ora ho proprio voglia di saperne molto di più.

Vedere oltre
Evan Turk
Edizioni ARKA, 2024, p. 48, €. 14,00

Puoi acquistarlo qui >>>

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version