La bellezza ovunque, Milos Fabbri

Sto tornando a casa.
Mi chiamo Antonio, sono nato a Faenza nel settembre 1956, e a seconda del giorno e del luogo in cui ci incontreremo, vi farete un’idea di me.
Ho sessantuno anni e non so voi, ma io mi conosco, c’è voluto tempo, certo.
Tanti anni fa mia moglie diceva: “Almeno io lo ammetto, me ne rendo conto, ma tu? Quand’è che diventi consapevole di come sei? Di quello che fai? Di come ti comporti?”

Antonio è un uomo di sessantanni con una vita tranquilla: una casa, una moglie, un figlio e un nipote che adora.
Nato e cresciuto a Faenza, una cittadina romagnola, un giorno lascia senza guardarsi indietro la sua famiglia, a causa di ferite profonde che ha al cuore che hanno origine nel passato.

La recensione di La bellezza ovunque di Milos Fabbri

Sapevo che la bellezza era dappertutto, e vi assicuro che l’ho vista con i miei occhi, l’ho sentita, l’ho gustata, l’ho toccata, l’ho percepita attraverso ogni battito del mio cuore. Ma tutto questo non è bastato ad acquietare il mio animo in burrasca. Sono stato un uomo tormentato e lo sono tuttora. Ma cerco la pace, anche se ti faccio la guerra. Ho bisogno di un abbraccio che mi trattenga nonostante io mi dimeni, un abbraccio che mi regga finché, esausto, non scompaia tutta la rabbia che c’è in me.

La bellezza ovunque racconta di Antonio che ha un cuore in tumulto e scappa per una nuova vita verso la Grecia.
Se l’era ripromesso tanti anni prima, l’aveva giurato all’amico di sempre Paolo, e aprendo un cassetto non ha fatto altro che mantenere la promessa…

La storia viene raccontata in prima persona da diversi punti di vista: Antonio, in primis, ma anche Giovanna la moglie e Diego, il nipotino e seguendo diversi fili temporali che all’inizio possono destabilizzare ma che rendono la storia ancora più intrigante e, soprattutto, che la fa scoprire piano piano.
Il fatto di leggere la vicenda anche dal punto di vista di Giovanna fa sì che possiamo sempre vedere “l’altro lato della medaglia” delle varie situazioni.

Una storia di quotidianità piena di sentimenti.

L’ambientazione cittadina poi per me è stata molto apprezzata soprattutto perché conosco davvero i posti citati e questo mi ha fatto immergere ancora di più nel racconto.
Lo stile non è impeccabile ma è comunque sempre godibile e ci regala alla fine un romanzo ricco di emozioni, proprio come la vita

Buona lettura!

La bellezza ovunque
Milos Fabbri
0111 Edizioni, 150 pag., 2019, € 14,50

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here