10-11 anni

Tu avevi detto... ...Avevi promesso che sarebbe stata meglio! Invece siamo stati lontani tutto questo tempo e non è servito a niente! La recensione di Figlia di Luna di Greta Xella Figlia di Luna è la storia di un cambiamento che stravolge la vita di una famiglia affiatata. Tia è una ragazzina che sta...
Il mercoledì era la notte dei sogni crudeli. La recensione di Ultranoidi 2. Quadrophenia Girl di Gianluca Morozzi Alla fine del primo volume della serie scritta da Gianluca Morozzi, Ultranoidi. Starhammer il distruttore avevamo lasciato Marlene sconfitta e sola. L'antagonista da lei creato si era rivelato molto più potente e astuto...
Mia madre mi teneva per mano e ogni tre passi miei erano uno dei suoi. Era una buia mattina di fine ottobre e faceva freddo. "Più svelto, Daniele, o faremo tardi per l'appello," diceva. La recensione di Il sapore del pane di Daniele Granatelli, Giacomo Nanni Il sapore del pane è la...
"Mamma", disse paziente Anastasia, "non sto parlando di quel genere di povertà. Parlo dell'estrema, disperata povertà di una paghetta da dodicenne da due dollari a settimana. Non potrei uccidermi con un aspide neanche se lo volessi, perché non potrei comunque permettermelo, un aspide". "Vero", rispose sua madre. "Gli aspidi non...
"Ho letto che stanotte ci sono stati i ladri nella nostra via" disse papà. "Dal signor Janssen" "Io ho notizie ancora più incredibili!" esclamò Michael con impazienza. "Qui a fianco si sono trasferiti dei pirati!" Indicò la finestra della cucina, che dava sulla casa dei vicini. "Dei pirati?" fece papà. Sorrise...
Mystery game. Delitto a Valnebbiosa, Luca Tebaldi
– Sono sicuro che ci divertiremo da morire! – esclamò Pietro euforico. Lui, Giulia e Michele, ormai undicenni, si conoscevano dai tempi dell’asilo ed erano diventati inseparabili, condividendo esperienze quotidiane di ogni genere. Quella, però, era la prima volta che avrebbero fatto una vacanza insieme e, ansiosi com’erano di raggiungere la...
Hai i requisiti per unirti al più LETALE ESERCITO che il mondo abbia mai conosciuto? Una carriera nell'ARMATA ROMANA garantisce gloria, divertimento e innumerevoli altri vantaggi! ARRUOLATI OGGI PER FAR PARTE DELLA LEVA 100 D.C. La recensione di Anche tu per un giorno ANTICO ROMANO di Georgia Amson-Bradshaw, Takayo Akiyama Chi non ha...
La lettera era arrivata di mattina presto. papà continuava a leggerla e a rileggerla, fissandomi con gli occhi arrossati e un'aria disperata: "Ma come hanno fatto a saperlo? Come hanno fatto a saperlo?" Non mi presi nemmeno la briga di replicare perché lui già conosceva la risposta a quella domanda:...

Gladiatori, AA.VV.

Il termine gladiatori - gladiator in latino - indica quegli uomini che si esibivano nelle arene duellando tra loro con una spada corta, chiamata gladio. A Roma i primi giochi furono organizzati in occasione...di un funerale! La recensione di Gladiatori, AA.VV. Dal 31 marzo 2021 al 6 gennaio 2022 al MANN; Museo...
La vide subito: una ragazzina esile, col vestito a quadrettini e due grosse trecce bionde che le scendevano sulle spalle. Il visino lentigginoso, sotto il cappello di paglia, scrutava di qua e di là, incerto, come di chi cerchi qualcuno. La recensione di Pollyanna di Eleanor Hodgman Porter Pollyanna è il...
Codice Oslog, Daniela Cologgi
"Non è poi così male avere un fratello più grande “, pensava tra se’ Michelangelo, otto anni e una chioma di riccioli sbarazzini, color miele, sulla testa. Nella camera dei genitori stava sbirciando di nascosto Alessandro che, allo specchio, provava una nuova felpa verde con il cappuccio.” La recensione Codice...
"Eravamo seduti sul divano. Mamma su una poltrona. Papà in piedi. L'evento era solenne, perchè nella nostra famiglia non siamo mai tutti insieme nella stessa stanza, figuriamoci sullo stesso divano. "Sta per succedere qualcosa" pensai, "qualcosa di grosso"." La recensione di L'isola di Lube, Stefania Gatti Ed, Lo e Susy sono...
Erano gli ultimi giorni di febbraio e Philadelphia sembrava più luminosa del solito. Certo, il cielo era grigio e il ghiaccio imbiancava strade, marciapiedi e parchi. Eppure, in quell’inverno del 1978 aveva fatto meno freddo che in passato e, da qualche giorno, si percepiva nell’aria il profumo delle foreste...
Lei era così, sospesa di fronte a ogni incrocio, di fronte a ogni bivio. E non lo sapeva dove voleva andare. E se le toglievano matite e penne e colori, avrebbe graffiato i muri. Per attraversare ogni ponte, tentare ogni via. La recensione di Tu non sai di me di Luisa Mattia 9 storie...
L'altro giorno il Capo mi ha regalato una vecchia macchina da scrivere. È una Underwood n. 5 modello 1908. L'ha comprata da un rigattiere qui al porto di Lisbona. Aveva diversi tasti rotti e mancava la leva di ritorno a carrello. Il Capo sa che mi piace aggiustare le...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana