Home Racconti

Racconti

Non si voltano nemmeno una volta ma sentono fino alla fine lo sguardo degli abitanti del villaggio che li accompagna. La recensione di 1945 e altre storie di Gábor T. Szántó C'è una stazione ferroviaria in un paesino minuscolo riarso dal sole. La gente del luogo non ha occhi che per...
"Ed eccolo, eccolo qui lo strano paradosso di questo mondo: chi ha il dono di vedere la strada non riesce ad arrivare là dove i ciechi, a tentoni, arrivano senza alcuno sforzo." Un libro che è un racconto, anzi 300 racconti, che è un momento di riflessione, che è uno...
Camminò per un paio d'ore e tutto era come allora perché i ricordi gli venivano vividi: un sasso, un albero antico, la linea di un monte, una radura, il frullo di un volo, un sentiero, uno stabbio, un cespuglio: ogni cosa, insomma, aveva per lui una storia e una...
La vasta cucina era oramai un luogo allegro: dal grande camino proveniva il fragore del fuoco scoppiettante; dalle pareti pendevano in ghirlande le mele secche, le cipolle e il mais; più in alto fra le travi facevano bella mostra di sé le zucche dal collo storto, i succulenti prosciutti...
Ho sempre pensato che non mi piacesse correre. A parte qualche sport di squadra, praticato in maniera disordinata e poco disciplinata in gioventù, non avrei mai pensato che un giorno questo appuntamento fisso con la corsa mi avrebbe contraddistinto: per molti, infatti, sono Marco “quello che corre”, forse ancor prima...
Io la racconto, questa storia, come l ho sentita raccontare tante volte, che ne avevo ancora del tempo da aspettare, prima di girare anch'io per queste stesse strade e incontrarli e conoscerli, ormai vecchi, qualcuno già andato di là, nomi e soprannomi, una faccia e un'impressione. Forse col tempo...
I cani scodinzolavano con straordinaria velocità in attesa della zuppa; i cavalli scalpitavano e nitrivano sotto la tettoia...Il sole era tramontato e i suoi ultimi raggi si dissolvevano in ampie strisce purpuree; nuvolette dorate si allungavano in cielo sempre più sottili, come lana lavata e pettinata...Dal villaggio giungevano delle...
Questa lucidità, che ha sempre considerato la sua forza, improvvisamente le sembra una condanna. Quando sai tutto della vita,dei sentimenti, quando hai provato ogni cosa  e non hai più niente di cui stupirti, niente per cui lasciarti andare, in fondo non hai nulla per cui valga ancora la pena...

Giallo Natale, AA.VV.

La borsetta di paglia. La raccolsi con un gesto da automa, e subito avvertii la stessa sensazione di tristezza dolorosa della sera prima. Era una specie di nostalgia lancinante. Quella nostalgia  che non riguarda il passato, ma le cose che non sono accadute e che non potranno accadere mai più....
Fioccodicardo indossava un abito verde, un mantello color porpora, una piuma vivace sul berretto, ed era l'elfo più bello che ci fosse. Però nel paese delle fate non era molto amato, perché, come il fiore di cui portava il nome e i colori, teneva nascosti sotto i bei vestiti...
"Per ottenere le cose che per te hanno più valore, quelle che desideri di più, può darsi che tu debba superare le prove più difficili" La recensione di Un'estate con la Strega dell'Ovest", Kaho Nashiki Dal bosco di cedri del Giappone in fondo al sentiero stava salendo lentamente la nebbia. Mai...
Simone stava guardando la teca vuota. "È stata Elena! L'ho vista poco prima che saltasse la luce. Era proprio qui" la cheffa indicò il tavolo rotondo. Anche a lui era sembrato di averla vista nel corridoio, ma era impossibile che fosse lei. Un nuovo protagonista che si muove fra misteri, gialli e...
La pioggia di Parigi ha il tuo profumo, Maria Capasso
Sono anni che Parigi non è solo una città, ma una tomba di ricordi. È trascorso un anno e io continuo a parlare col passato, aprendo lo scrigno e tuffandomi come se avessi caldo e non sopportassi più il sudore. Ed io non sento mai caldo. Non sudo mai....
La recensione di Bia e il compagno ideale di Sandro Melaranci È stato pubblicato in agosto 2021 Bia e il compagno ideale, terzo volume della collana ideata da Sandro Melaranci, autore romano con un passato nel mondo del cinema, della ristorazione e dell’artigianato d’arte. Protagonista del racconto è una ragazzina dall’intelligenza briosa...
"Senta dottore, sono caduto da un albero di ciliegie e da quel giorno mi succede un fatto strano: mi è sparita la paura" Trenta racconti per trenta diverse discipline sportive. Un viaggio dentro le emozioni e i ricordi. La recensione di Le formiche rosse, Teodoro Lorenzo Le avevano collocate sopra la cassa...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana