Home Narrativa Italiana

Narrativa Italiana

Pietro aveva portato le fedi a entrambi i matrimoni dei suoi genitori. Poi a distanza di sei mesi l'una dall'altro, eravamo nati io e Nadir. Che non eravamo fratelli. Che non si sapeva cosa fossimo, non c'era un grado di parentela per descriverci. Non era certo una cosa che capitava a chiunque. La...
E chissà le amicizie nate sul treno, come verrebbero classificate dagli studiosi della materia. Candidato al Premio Strega 2021, Orgoglio e sentimento di Benedetta Cosmi è un romanzo pieno di attualità, che avrà influenza sul suo periodo storico (...) e forse domani sarà un classico, per chi vorrà capire i...
C'era una volta, in un paesino lontano, adagiato su due indolenti colline, una bambina dalla pelle bianca come il latte e... no, non aveva i capelli neri come l’ebano, quindi non era Biancaneve. Questa bambina aveva i capelli di un indistinto color castano topo e viveva in un modesto appartamento...
"Succederà che io non ci sarò più" dice alla fine. "Non so quando, ma il mio corpo sente che succederà presto. Nessuno sa mai come affrontare queste cose, non è vero? Io non ho paura, sai? Mi dispiace solo che non potrò esserci." La recensione Dove non esistono gli addii,...
Cerca il sole dentro il tuo cuore:quando lo scoverainiente e nessuno ti potrà più fermare.Sii perfetto nella tua autenticitàe se nessuno crede in te, credi in te stesso.Non dimenticarlo mai. La recensione di L'Uomo Sole, Saverio Giannini Mi chiamo Samuel e sono uno zero.Ho 18 anni e l’umore nero come il...
Sono alta un metro e sessanta, peso quarantacinque chili. Ho la faccia emaciata. Sono come l'acqua che scorre in questo lavabo: né bella né brutta. Ieri siamo stati messi di nuovo agli arresti domiciliari. Se si potesse chiamare arresto poi, uno che senza mandato e senza qualificarsi ti apostrofa sotto...
Nessuno è la conseguenza di niente, ognuno è l'inizio della propria avventura Un'avventura che intriga fin dall'inizio del romanzo. La recensione di Urla sempre, primavera!, Michele Vaccari Questo libro è per chi non si arrende mai, come la primavera Scritto in una lingua indomabile, Urla sempre, primavera! è un romanzo vertiginoso, da leggere...
Un pappagallo, questo sembra. Ha i capelli dritti sulla testa, il naso così curvo che la punta quasi tocca il mento e la bocca è scomparsa. Al suo posto c’è una fessura grinzosa, una specie di buco di culo con qualche pelo spesso dove una volta c’erano le labbra. La...
"Sono maria Oliverio, fu Biaggio, di anni ventidue. Nata e domiciliata a Casole, Cosenza, senza prole, di Pietro Monaco. Tessitrice, cattolica, illetterata." La recensione di Italiana di Giuseppe Catozzella Maria Oliverio nasce in Calabria, nella Sila, nel 1841. Una famiglia poverissima, contadino il padre, tessitrice la madre. Tanti figli, poco cibo, tanta, tantissima...
Mentre era seduta sulla scalinata, con il sole che le illuminava la pelle, un bambino le si avvicinò guardingo. Lei alzò lo sguardo e lui le sorrise. Era piccolo, con i capelli castani e gli occhietti furbi. Sorridendo le mostrò due incisivi accavallati. Quando fu abbastanza vicino da poterla sfiorare,...
Io dico che un giorno qualcuno si ricorderà di noi.(Saffo) Abbiamo provato ad avvicinarci alla poesia di età ellenistica, a grandi donne come la musa Saffo e le meno note Erinna, Anite, Nosside. È stato un piacevolissimo esperimento! La recensione di Qualcuno si ricorderà di noi, Alessia Pizzi Questo è il mio...
Sono nata il 2 novembre. Era forse un presagio dell’attività a cui mi sarei dedicata? O addirittura quella sottile malinconia, che senz’altro si palpava il giorno della mia nascita, poteva far presagire gli eventi successivi? Separata? Single? Macché. La definizione che più di ogni altra esprime la condizione femminile dopo...
Ogni volta, ogni giorno, l’odore di sua figlia le ricordava che si poteva essere sereni, non gravati dalle cose, goditi questo tempo avrebbe voluto dirle ma si sa, è impossibile spiegare ai bambini quanto sono fortunati a essere bambini. Un noir, una storia nera che parla di violenza domestica, tragicamente...
"Fisica, chimica e matematica sono modelli chiusi dalle risposte precise. Risposte che non sempre servono alla vita." La recensione di Una felicità semplice, Sara Rattaro Un giorno Cristina entra in un negozio per fare la spesa, e un uomo la afferra alle spalle e le punta qualcosa alla schiena. E così quella...
Mi volto indietro e lo vedo di spalle, col passo sicuro di chi, nella vita, sa il fatto suo. Vorrei rincorrerlo, supplicarlo, dirgli di pensarci bene, la nostra storia non può essere davvero al capolinea. Ma non ho neppure la forza di mettere un piede davanti all’altro. Inchiodata al...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana