Home Gialli, Thriller, Horror

Gialli, Thriller, Horror

Mi venne da ridere, come a una ragazzina scema alle prime esperienze. E mi parve bellissimo che mi venisse da ridere. Mi parve bellissimo essere una ragazzina scema. Mi parve di aver fatto un tuffo acrobatico nel tempo, fino al tempo in cui ero (credevo di essere? ma c'è...
Rosemary e Guy Woodhouse avevano già firmato il contratto d'affitto per un appartamento di cinque locali in un palazzone tutto bianco su First Avenue quando, da una certa signora Cortez, vennero a sapere che nel Bramford se n'era liberato uno di quattro locali. La recensione di Rosemary's baby di Ira...
Mentre tampono i capelli un bip squarcia il silenzio della notte. L'iPhone, abbandonato sopra il lavabo, ha il display illuminato. la curiosità mi spinge ad afferrarlo. Nessuno scrive mai alla figlia del becchino. La speranza accende tutto il mio corpo. La recensione di Di morte e d'amore: la prima indagine di Fortunata, tanatoesteta...
"Thomas Hardcastle?". Quando arriviamo in cucina, Manning è in piedi, con il braccio teso in avanti a mostrare il distintivo, e si avvicina a Tom. "Ispettore Manning, polizia metropolitana". Tom deglutisce, il poco d'Adamo si muove vistosamente su e giù. "Buonasera. Come posso aiutarla?", chiede Tom, lanciandomi un'occhiata fugace prima di...
«La verità è un mare di fili d’erba che si piegano al vento, vuol essere sentita come movimento. È una roccia solo per chi non la sente e non la respira». (Elias Canetti, La provincia dell’uomo. Quaderni di appunti (1942-1972), trad. di F. Jesi, Adelphi, Milano 1978). Sesto capitolo della 'serie...
Kiera rise ed emise un verso che più tardi Aaron avrebbe ricordato come un leggero sbuffo prima dello scoppio di una risata. Proprio il tipo di ricordi incisi nella mente a cui si cerca di aggrapparsi con tutte le forze. Fu l'ultima volta che la sentì ridere. La recensione di La...
Entrai nel ristorante, dissi al cameriere che doveva esserci una prenotazione a nome Zanardi, il cameriere mi guidò fino a un piccolo tavolo apparecchiato per due. Attraversando il locale, che era già quasi pieno, vidi varie persone che conoscevo, perlopiù giornalisti ma anche un paio di avvocati. Qualcuno faceva...
"Quella tristezza che ci cade addosso. Bisognerebbe stringerla per intero. Trovare il sentiero per le lacrime. Invece mi scosto. Alle spalle, la sento richiudere a chiave. Questa mia freddezza. La stessa di Guy?" La recensione di L'amico, Tiffany Tavernier "Correre a capofitto con la leggerezza della gioventù. Staccarsi da ogni radice, da ogni...
Per arrivare alla casa del morto, Attilio doveva passare davanti all'abitazione che divideva con la propria famiglia. Gli venne in mente di entrare per mettersi il pastrano e proteggersi dal freddo ma, pensando alle domande che gli avrebbero fatto i suoi, preferì non fermarsi e continuare a rabbrividire. Non...
Ottimo, quando un'indagine prende un'accelerazione così immediata e rapida. Però il rischio, in questi casi, è di mettere a fuoco una cosa soltanto, e di tralasciare ogni altro dettaglio, che magari è importante o addirittura decisivo. E lì c'era qualcosa fuori posto, che non era riuscito a identificare. Un'incoerenza,...
Vivales gli chiede di nuovo dove vanno. "A casa" risponde finalmente Melchior. "Nella Terra Alta." La recensione di Terra Alta di Javier Cercas Nella masseria degli Adell vengono ritrovati tre corpi brutalmente assassinati. Sono i proprietari delle Graficas Adell, l'azienda più importante della zona. Melchior, giovane poliziotto originario di Barcellona, è assegnato al...
L'odore. Un odore denso, irritante, orrendo. Persino la luna - quasi avesse pudore o pietà - è corsa a nascondersi dietro una coltre scura di nubi che arranca da sudovest e incombe minacciosa. La recensione di Derive, Andrea Guerzoni Nell'oscurità il silenzio è un compagno ingombrante. Nell'oscurità le distanze tra te...
Quarantaquattro anni dopo, però, Ansaldi aveva infranto la sua regola: si era tuffato senza pensare alle conseguenze. Peccato che avesse dimenticato di non saper nuotare, ma chissà, finalmente il suo insegnante di nuoto sarebbe stato fiero di lui. La recensione di Nel nero degli abissi. Un'indagine per i Cinque di...
Trentadue giorni di inferno, e ancora nulla. Quel pomeriggio di un mese prima Julie non era rientrata a casa. Avevano trovato la sua mountain bike il mattino del 9 marzo, il giorno dopo la scomparsa, al limitare del fitto bosco di larici che si slanciava verso le cime. La recensione...
L'operaio, col bavero alzato e il capo chino, procedeva a passo svelto. Attraversava quella spiaggia rocciosa per arrivare prima in fabbrica, come era sua abitudine. Ma qualcosa di totalmente inatteso attirò il suo sguardo, sempre rivolto al suolo. Due corpi adagiati su una lastra di roccia scura stonavano incredibilmente...

Gli articoli più letti nell'ultima settimana