Home Tema del mese Viaggio nel Fantasy Cronache maledette, M.Lisi, M.Ricci, I.Di Carlo, G.Amoruso, M.Spirito

Cronache maledette, M.Lisi, M.Ricci, I.Di Carlo, G.Amoruso, M.Spirito

thumbnail

Li ho invitati nella casa in collina, là dove trascorsi gli inverni della mia infanzia.
Era bella, allora. Quattro piani di pietra e piante rampicanti. Un giardino di cui non si vedeva la fine. L’enorme bocca del camino, il fuoco e le stelle di marmo. La mia stanza era al secondo piano. Di notte sentivo le catene agitarsi, su in soffitta, e gli spiriti addensarsi attorno a me.
Nostalgica, ho pensato spesso a quel luogo nei lunghi anni in cui sono mancata.

Nella vecchia casa in collina un editore chiama a raccolta i suoi scrittori.
L’edificio è vecchio, con un’aria austera e un po’ malandata, ma il giardino risplende sotto il sole e il gruppetto decide di fare una passeggiata fino ad una piccola radura. E qui, tra la pace e la calma, ogni scrittore inizia a narrare una storia ed ogni storia magicamente si incastra con la successiva dando vita a maledizioni e magie.

Un giardino fatato, quasi magico, dove l’ingegno e il talento degli scrittori genera mondi antichi di bardi, amori impossibili e vampiri.

Fosche visioni, oscure magie. Il modo in cui ho intrecciato la fantasia e il talento di ognuno con l’ingegno e la creatività dell’altro è privo di importanza e resterà per sempre nel fitto del bosco, ma le parole scaturite da quell’esperimento pienamente riuscito sono tutte riportate fedelmente in queste pagine. la luna m’è testimone: la notte stessa, ho voluto trascrivere queste storie straordinarie, per non perderne la memoria e trasmetterke a voi lettori.

Il libro si divide in due parti, due racconti lunghi: La maledizione e Cuori nelle tenebre.
Alcuni degli autori sono amici di Zebuk; abbiamo recensito le loro opere mentre altri li conosceremo nei mesi a venire.
Cronache maledette, titolo evocativo e perfetto, ha un’anima gotica che richiama i romanzi del tardo ottocento.
Mi è piaciuta l’atmosfera dell’introduzione, così capace di intrigare il lettore.
Il primo racconto mi ha stupita invece perché fino alla fine non svela le sue sfaccettature; il lettore ha la chiara visione della maledizione sono alla fine.
Il secondo racconto è perfetto per chi ama la notte e i suoi abitanti: è una storia d’amore vampiresca che attraversa i secoli, una storia disperata narrata a due voci.

Se amate le ombre e le storie antiche, e siete curiosi di conoscere nuovi scrittori capaci, non fatevi sfuggire queste Cronache.

Cronache maledette
Marina Lisi, Monica Ricci, Ilenia Di Carlo, Giusy Amoruso, Mattia Spirito
Flower-Ed, Formato kindle, 2014, €. 1,99

Per acquistare:

NO COMMENTS

Leave a Reply