Home Editori Agenda sentimentale, Antonio Ferrara, Daniela Valente

Agenda sentimentale, Antonio Ferrara, Daniela Valente

0
thumbnail

Un’insegnante,
una sirena piena
di impegni e poesia,
che pensa ai bambini
per quello che ancora non sono,
nel fondo del mare del tempo,
con sentimento.

Quando è arrivata l’Agenda sentimentale ho fatto salti di gioia: l’avevo vista accennata sul profilo fb di Antonio Ferrara e me ne ero innamorata. Tanto tantissimo per l’intento, tanto tantissimo per le illustrazioni: aiutare le maestre e le professoresse a passare un anno con un’attenzione in più alle emozioni e ai sentimenti, anche i propri e non solo quelle degli alunni mi pare un bel proposito, no?

Ma vado oltre: io non sono certo un’insegnante, eppure questa agenda è adatta anche a me. Non ha le caratteristiche di un organizer, non ha pagine per segnare le entrate e le uscite, né per l’elenco della spesa, tantomeno per le routine di pulizia della casa. Però sfogliandola ho trovato un sacco di spunti per guardarmi dentro:

Una parola che non riesco a dimenticare
Quello che vorrei dire a chi non c’è più.
Io sono.
Quella volta che un Piccolo mi ha detto una cosa Grande.
Oggi ho il mare dentro.

Insomma. Giorni che passano e pensieri da fermare. Appuntamenti da ricordare, con tutta la settimana davanti agli occhi in un sol colpo, e attimi per scoprire qualcosa in più di sé:

[…] brevi frasi vi guideranno nel viaggio più difficile ed emzionante che esista, quello dentro noi stessi.
Sta a voi raccogliere questo invito, la sfida di raccontarsi passando per il cuore.

Userò l’Agenda sentimentale con molto moltissimo piacere, perchè non solo le insegnanti hanno bisogno di guardare dentro sé ma tutti noi. E anche questo può essere il modo giusto.
Unico piccolo appunto: perché un’agenda dedicata alle maestre e alle prof? Perché non dedicarla anche ai maestri e ai prof?

Agenda sentimentale
Antonio Ferrara, Daniela Valente
CoccoleBooks, 2017, p. 192, €. 11,90

 

Polepole è Silvia, lettrice affamata e da poco tempo molto selettiva, geometra, architetto, perenne studente della vita. Sono nata nel 1973, in un soleggiato ultimo giorno di aprile, ho un marito e due figli meravigliosi, che riempiono la mia vita di emozioni belle. Passerei l’intera esistenza sui libri, con tazza di cioccolata fumante al seguito, senza distogliere lo sguardo se non per farmi conquistare dalla copertina di un altro libro.

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply