Viaggi nel tempo, Elena Ana Boata

La storia che sto per raccontarvi risale a quando avevo all’incirca dodici anni.
All’epoca, ero un timido ragazzo.
Mamma e papà, erano degli eroi, o almeno tutti li definivano tali.
Erano entrambi dei medici e lavoravano in un grande ospedale al centro della città. Era il 2020.

Elena Ana Boata conduce i giovani lettori in un’avvincente e straordinaria avventura attraverso le varie epoche, un’immersione nel passato, vicino e lontano, con lo stupore e la meraviglia degli occhi di un adolescente.

La recensione di Viaggi nel tempo di Elena Ana Boata

Siamo nel 2020, a marzo, nella fase più dura dell’emergenza Covid.
Un ragazzino è a casa dei nonni, perchè i suoi genitori sono medici.
Lontano dai genitori e dagli amici il ragazzo si annoia da morire. Il nonno allora gli da un libro.
Il ragazzino subito non lo apprezza eppure, quando lo apre, viene incuriosito dalle prime pagine.
Il libro che parla delle vite di donne e uomini che hanno fatto la Storia, vissuti in varie epoche. Sera dopo sera il ragazzo leggerà la vita di importanti personaggi come, solo per citarne alcuni, Dante, Napoleone, Rosa Parks, Beethoven, Michelangelo, Nelson Mandela, Marie Curie, e addirittura Gesù.

La mia opinione di Viaggi nel tempo di Elena Ana Boata

Qual è il modo migliore per conoscere la storia, se non viverci e dialogare con i personaggi che l’hanno fatta?
Questo è quello che succede in Viaggi nel tempo, di Elena Ana Boata, un bellissimo libro di narrativa per ragazzi edito da Lupieditore.

Capitolo dopo capitolo veniamo accompagnati in varie epoche, vicine e lontane, che guardiamo attraverso lo stupore e la meraviglia degli occhi di un ragazzino di prima media. Il libro è ricco di colpi di scena, che non fanno annoiare anche i lettori più piccoli.
Il linguaggio è semplice e accattivante e con ironia spinge il lettore a farsi domande anche sul proprio modo di vivere.

Viaggi nel tempo si rivela un libro davvero avvincente che consiglio sicuramente a qualsiasi età (perchè è bello sognare) ma soprattutto ai ragazzi delle medie per accendere in loro la fiamma della curiosità.

Il libro è stato creato in modo tale da essere utilizzato come libro di testo nelle scuole medie, grazie alla sua ricchezza di spunti e alla capacità di suscitare interesse negli studenti più curiosi. Inoltre, è in grado di offrire un approfondimento innovativo e piacevole dei programmi scolastici.

L’autrice: Elena Ana Boata

Da vent’anni Elena Ana Boata sorprende con la sua capacità di esprimersi attraverso una pluralità di registri di scrittura e di spaziare con maestria su più generi letterari. Scrive romanzi, aforismi e poesie, oltre che articoli per riviste. Le sue opere hanno vinto molti concorsi e sono presenti all’interno di numerose antologie di vari editori. I suoi romanzi Il viaggio di Anna (Phasar Edizioni, 2007), Lei e Irene (Edizione Croce, 2009; Casa Editrice Kimerik, 2018), Due passi tra le nuvole (Edizioni Croce, 2009), Non smettere mai di pensarmi (Casa Editrice Kimerik, 2020) e Le stelle ti portano a casa (Casa Editrice Kimerik, 2023) ne hanno fatto conoscere la grande fluidità di stile e la singolare capacità di emozionare e di arrivare dritta al cuore. Il tempo delle favole (Casa Editrice Kimerik, 2019), il suo primo libro dedicato ai bambini ha ricevuto il primo premio per la narrativa per infanzia Caffè delle Arti 2020, mentre Adesso raccontiamo…Storie di ragazzi alla scoperta del nostro Paese (Ellepiesse libri per la scuola, 2022) ha ottenuto il Premio Caffè delle Arti. Entrambi sono dedicati ai più giovani e sono stati adottati come libri di testo in vari istituti scolastici italiani.

Viaggi nel tempo
Elena Ana Boata
Lupieditore, 2023, 127 pag., € 12.99

Acquistalo qui >>

Nicoletta
Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here