Lezione di tango, Elsa Osorio

Quell’abbraccio sono io , Tango. Per anni hanno disquisito sulle mie origini e le mie cause, sul mio nome e il mio meticciato, dissertando su questioni irrilevanti quando l’unica cosa importante, il mio elemento fondante, è proprio quest’abbraccio.

Ana e Luis si incontrano in una milonga parigina.
Lei è nata a Buenos Aires ma è cresciuta a Parigi, lui, argentino, è in città per lavoro.
Ballando e parlando scoprono che i loro bisnonni, Asunciòn e Hernàn, si conoscevano e forse si amavano nella Buenos Aires di fine ottocento.
Da questo momento il racconto segue due piani narrativi diversi.
Da una parte c’è il rapporto tra Ana e Luis che porta Ana a fare i conti col passato di suo padre e con il paese da cui lei stessa proviene , dall’altra parte c’è la descrizione della vita in Argentina nel 1870 e soprattutto il racconto della nascita del tango, da ballo proibito e audace al momento in cui , codificato e accettato, entra nei salotti della Parigi bene dei primi del novecento.
Un romanzo appassionante, sensuale, scritto benissimo, dove il tango diventa personaggio e voce narrante, simbolo dell’identità argentina e trait d’union tra il passato e il presente.

LEZIONI DI TANGO
Autore : Elsa Osorio
Tea edizioni, 2008, p.415, €. 9,00
ISBN 978-88-502-1646-8

2 COMMENTS

  1. Sarà che il tango mi piace da morire, sarà che appena ne sento due note mi prende un brivido…
    … ok, aggiunto alla lista dei desideri! :))

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here