Centocinquanta sfumature al prezzo di una!!

    “Perché non ti piace essere toccato?” domando, guardando i suoi dolci occhi grigi.

    Anastasia Steele ha ventun anni, è graziosa, ingenua, un’amica del cuore e qualche ammiratore che le corre dietro: si sta per laureare e il suo futuro è quasi tratteggiato, pronto e delineato dietro l’angolo. Poi incontra gli occhi grigi di Christian Grey, e tutta la sua piccola e comoda vita svanisce, per lasciar posto a un vortice di eventi e di passioni. Preda della sua stessa attrazione, si lascerà trascinare in un mondo a lei sconosciuto, fatto di controllo, di pratiche sessuali estreme , di soldi e di potere. E dovrà fare i conti con se stessa e con la sua stessa natura: in fondo, lei, lo vuole o no, tutto questo? Che cosa farà: accetterà, proverà a cambiare le cose, a cambiare lui, o cambierà lei?

    “Sarei disposta a rifarlo? Non riesco a immaginare una sola obiezione. Certo che lo farei, se lui me lo chiedesse.”

    “Quest’uomo all’inizio mi sembrava un eroe romantico, un ardito cavaliere bianco dall’armatura scintillante, o un cavaliere nero, come dice lui. Invece non è un eroe; è un uomo con gravi, profonde lacune emotive, e mi sta trascinando nel buio. Non potrei, invece, essere io a guidare lui verso la luce?”

    Poiché tutti ne parlano, ci deve essere qualcosa da dire. O da sapere, da conoscere. Di cui parlare, POI.
    Così lo avete acquistato, uno, o tutti e tre, incuriositi dalle ammiccanti e promettenti alette.
    In realtà, qua c’è molto fumo e poco arrosto. L’argomento, di per sé intrigante, è trattato con una superficialità che dovrebbe far riflettere, visto che questo libro sta in mano a ragazzine di dodici-quindici anni, che potrebbero voler emulare la protagonista. L’autrice sembra avere uno strano concetto della maturità, visto che fa fare discorsi degni di una sessantenne ad una ventunenne che si comporta come un’imbranata. Perché lei lo è, una imbranata. Non riesce a vedere oltre un minuto dopo le sue azioni, si fa comandare a bacchetta da un’amica impicciona e attaccare al muro dal primo pretendente sbronzo che le capita, delle cui attenzioni, chiaro, si sono accorti tutti tranne lei. E questa dovrebbe riuscire a cambiare mister cinquanta sfumature?
    Per il resto, i dialoghi sono ripetitivi, puerili e a volte le pagine sembrano composte con il copia e incolla. Le descrizioni abbondano su scene già di per sé esaustive e mancano del tutto in altre situazioni che finiscono per risultare incomprensibili o inutili. La parte finale del terzo libro, sinceramente, come molto altro, poteva esserci risparmiata. Ne bastavano due.
    In conclusione: va bene, noi donne possiamo anche averle, fantasie sessuali da femmina Omega, ma passare dalle fantasie sessuali alla pratica ne corre, di strada da fare. E’ anche vero che il maschio Alfa fa sempre la sua porca figura: ma se è davvero tale non lo cambi, carina. Andando avanti così a Mr Grey l’unica Alfa che resterà sarà la macchina!
    Detto questo, lo regalerei a un uomo, visto che tratta pagine e pagine su cosa piace a noi donne; e non credo che ad una donna abbia bisogno di leggerlo da un libro cosa le piaccia. Invece avrei avuto piacere di sapere cosa piace a lui, Alfa Beta Gamma che sia: in tre tomi da più di cinquecento pagine ognuno, l’unica cosa che so di Mr Grey è che tra le gambe ha un’erezione.

    “È la voglia di fottere che fa arrossire la gente, non il pudore.”
    Anonimo, (attr. Jean-Baptiste Boyer d’Argens), Thérèse Philosophe, 1748

     

    Cinquanta sfumature di grigio
    Autore : E. L. James
    Mondadori, 2012, p. 548, €. 14,90

    Cinquanta sfumature di nero
    Autore : E. L. James
    Mondadori, 2012, p. 549, €. 14,90

    Cinquanta sfumature di rosso
    Autore : E. L. James
    Mondadori, 2012, p. 624, €. 14,90

    21 COMMENTS

    1. ecco…questo volevo leggere perché è quello che penso anche io
      ho letto solo venti pagine del primo libro, preso in prestito da una mia amica
      venti pagine nel mezzo, per dire che la storia era già avviata
      uno : è scritto che pure io potrei fare meglio e già lì mi è venuta l’orticaria che io a leggere un libro scritto male non ci riesco
      due : forse sarò smaliziata io ma alla soglia degli anta (i secondi anta, ahimè) mi rendo conto molto bene di cosa mi piace e se dovessi raccontarlo beh, le sfumature sarebbero ben di più
      tre : mi rammarica dirlo ma con tutti quei soldi (44.70 euro) sai quanti bei classici si sarebbero potuti comprare?

      • In effetti, quasi 45 euro son qualcosa, di questi tempi… forse viene la curiosità di capire se cambia qualcosa?
        🙂

    2. Perché non c’è il tasto mi piace all’ennesima potenza?!?!?!
      Io credo che il libro in sé o la trilogia stessa, stia diventando uno status simbol, una moda: “non leggo quasi nulla e io, da emancipata quale sono, lo devo leggere così ammicco tra amiche; parla di sesso, hi hi hi”.
      Non mi preoccupano solo le quindicenni che lo leggono, ma le quarantenni arrapate che lo trovano persino ben scritto e molto interessante.
      Poi se una botta di vita giunge a qualcuno, buon per loro 🙂 ma ecco, se penso a tutti gli ebook che posso comprare con 50 euro, rasento l’orgasmo.
      (per non parlare di quelli in offerta e gratis, uhhhhh…)

      • Sinceramente, è proprio il fatto di trovarlo ben scritto e interessante che mi dà da pensare. In sé l’argomento mi piace. Ma seè scritto bene, non tanto per leggerne. Altrimenti mi diventa meccanico, ripetitivo e noioso…

    3. Un Harmony “porno” soft ‘raffermo’ e mal scritto.
      Non vale la pena spender tutti quei soldi per acquistare la “trilogia”, se ve lo prestano, come è successo a me ok, altrimenti ci sono tanti altri bei libri (veri, in tutti i sensi) in cui vale la pena investire….
      Sarah

    4. quello che pensavo del libro fino ad oggi me lo sono tenuto per me, ma visto che Ti conosco ho voglia di commentarti qui, premesso che non scarico mai niente da internet perchè quello che compro mi piace pagarlo, per questa trilogia ho fatto un eccezione “godendoci” sopra perchè i miei soldi a questa qui non glieli dò. Ho iniziato il primo e a poche pagine dalla fine ho preferito passare alla biografia intma di Freddie Mercury…. brava Chimena, hai ben detto tutto quello che c’era da dire su sta specie di manuale “faidatediquelchepiaceame” e aggiungo che, a mio avviso, si sia trattato solo di una pure operazione commerciale alla quale, purtroppo, troppe Donne hanno abboccato, far uscire alla vigilia dell’estate un libro diviso in 3 parti è stato squallidamente da furbetti!!

      • Oddio!
        …tanto per squittire come Anastasia, chiaro. 😀
        L’accostamento con Freddie Mercury mi fa venire l’ulcera: e credo proprio che la divisione in tre tomi sia voluta, non necessaria. Se così non fosse… mah.
        Un bacio Raffa! 🙂

    5. Non potrei essere più concorde con te.
      Nel senso che anch’io la trilogia me la sono letta tutta (E pure di corsa che non la reggevo più) per capire dove volesse andare a parare l’autrice.
      Che, alla fine, lo spreco più grande è stato proprio Cristian Grey.
      Voglio dire, un personaggio così devi approfondirlo come si deve.
      Invece niente.
      Mr Grey è servito per il titolo.
      Che spreco…

      (c’è da mordersi il labbro per cotanto spreco, si…)

    6. Sull’onda di fama e notorietà mi sono fatta prestare il grigio. Ammetto che ero molto curiosa visti i commenti di alcune amiche, e mi sono detta “perchè no?!”. Beh, il grigio l’ho letto in 48 ore,di cui svariate notturne, e mi è risultato insipido, scontato e molto,molto banale. Dialoghi pressochè inesistenti, situazioni “scabrose” mah…..parliamone!!!, sto tizio che sarebbe da prendere a schiaffi in quanto idiota, e la ragazzetta che come sempre fà fare al genere femminile la figura della sciocca, succube, e via discorrendo del prototipo femminile della “bella ma scema”.
      Confesso che ho iniziato anche il nero, anche questo prestato, e dopo 20 pagine, all’incirca all’altezza della banalissima e scontatissima scema del gelato, sono andata a ripescare “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen… E per così dire, mi sono rifatta la bocca !!!

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here