Horton hears a Who, Dr. Seuss

On the fifteenth of May, in the Jungle of Nool,
In the heat of the day, in the cool of the pool,

He was splashing…enjoying the jungle’s great joys…
When Horton the elephant heard a small noise.

Dr. Seuss ne ha creati di personaggi.
La sua penna creativa ha visto nascere tipi buffi, dispettosi, irriverenti.
E poi è nato lui, Horton, l’elefante timido con gli occhi curiosi.
Che se ne stava tranquillo per i fatti suoi, a rinfrescarsi nella piscina della giungla di Nool, in quel quindicesimo giorno di maggio, quando udì un piccolo rumore.
E non riusciva a capire da dove arrivasse.
Fino a che non scopre che il piccolo granello di polvere che gli saltellava davanti agli occhi non era polvere ma un Who.
Un esserino minuscolo e rosso.
Tremante di paura.
E come si fa, quando si è così piccini, a non spaventarsi di fronte ad un gigante come Horton?
Ma lui è buono.
E ha gli occhi curiosi, dicevamo.
Si accorge che il piccolo Who è spaventato e decide di salvarlo.

Due canguri lo vedono armeggiare con il nulla e lo prendono in giro.
Ma Horton non si da per vinto.
Oramai ha deciso di aiutare il piccolo Who a tornare a casa.
Anche se questo vuol dire farsi ridere dietro dagli altri abitanti della giungla.
Sarà l’inizio di una grande avventura.

 

Horton hears a Who è una splendida storia di amicizia.
E di diversità.

Non esistono, infatti, due personaggi più diversi tra loro di Horton e il piccolo Who.

Eppure, nonostante le differenze, riescono a trovare un punto in comune.

Questa storia me l’ha letta e poi raccontata e commentata mia figlia.

Lei è rimasta piacevolmente soddisfatta dal racconto di Dr Seuss.

E mi ha anche spiegato qual è secondo lei la morale di questa storia.

 

“Mamma, vedi, secondo me Dr. Seuss ci vuole far capire che siamo tutti uguali alla fine.
Possiamo essere grandi, piccoli, grassi, magri, bianchi o neri.
Ma non ha importanza.
Lo dice anche Horton quando aiuta il piccolo Who.

A person’s a person, no matter how small”.

 

Dite che ha imparato la lezione? 🙂

 

 

Horton hears a Who
Dr. Seuss
Harper Collins, 1998,

Silbietta
40enne, mamma di una ex Vitellina, moglie di un cuoco provetto. Le mie passioni: lettura e scrittura. E ZeBuk. Fresca Expat in quel di Londra, vago come un bambino in un negozio di giocattoli nei mercatini di libri usati. Forse è questo il Paradiso!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here