Il suggeritore, Donato Carrisi

Dio è silenzioso, il Diavolo sussurra.

 

Delle bambine sono scomparse, rapite in periodi diversi. La polizia indaga senza successo finchè il rapitore lascia alcuni macabri indizi. La squadra investigativa coordinata dal dottor Gavila brancola nel buio e viene chiamata a collaborare Mila, poliziotta specializzata nei rapimenti di bambini. Le indagini sono serrate ma ogni volta che la squadra pensa di avvicinarsi al rapitore in realtà scopre un tassello che compone un puzzle degli orrori dove i colpevoli sono molteplici e tutti manovrati da qualcuno così abile da rimanere nell’ombra senza farsi mai scoprire.

I libri di Carrisi sono sempre una sorpresa, una lettura avvincente, dettagliata, onirica e spietata,

La trama è ricca di colpi di scena, sembra quasi un thriller americano sia come ambientazione sia nel modo in cui è scritto. I personaggi sono ben delineati e ricchi di chiaroscuri. I libri di Carrisi  fino all’ultima pagina riservano sempre sorprese e niente è mai come sembra, perché lo scrittore, esplorando il confine tra bene e male, tra normalità e follia, ci regala personaggi a tutto tondo, che spesso devono fare i conti con un passato difficile e controverso e con i loro stessi demoni. Come dice la stessa Mila

Perché è dal buio che vengo. Ed è al buio che ogni tanto devo ritornare.

Sicuramente questo, essendo il primo libro scritto da Carrisi, non è perfetto. La storia in alcuni punti perde un po’ di mordente, colpa forse dei tanti personaggi e storie da seguire, nel finale ci sono alcune cose poco convincenti ma d’altro canto le atmosfere sono perfette, la tensione è ben costruita così come le indagini e alla fine della lettura si rimane soddisfatti. E poi è bello che anche gli scrittori italiani riescano a maneggiare delle trame a cui ci avevano abituato solo i grandi scrittori americani. Io Carrisi lo consiglio sempre, a tutti, appena posso, perché leggere i suoi libri è sempre un piacere. Perché oltre a saper padroneggiare il linguaggio tecnico necessario, Carrisi sa anche scrivere molto bene, descrivendo magnificamente gli angoli oscuri dell’animo umano, le sue debolezze e la sua capacità di risanarsi e andare avanti.

 

 

Il suggeritore
Donato Carrisi
TEA, 2011, p. 462, €. 13,00

 

 

Per acquistare:

 

SIBY
Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

2 COMMENTS

    • Ciao Lisa, l’ultimo di Carrisi l’ho iniziato e già mi piace molto. Ne riparleremo sicuramente su Zebuk 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here