La cosa più importante, Antonella Abbatiello

 

Qual è la cosa più importante del mondo? Avere la proboscide? Oppure gli aculei? Ma no, certamente è possedere un bel paio d’ali! Sciocchezze, molto meglio i dentoni o le orecchie lunghissime…”

Da bambini e non solo, ognuno ha una caratteristica che lo distingue dagli altri, che sia un pregio o un difetto, ma a seconda da come lo si guarda può provocare anche invidia.

Anche nel bosco gli animali si fanno la stessa domanda, ossia si chiedono se c’è una caratteristica fisica migliore delle altre.

Ogni animale mette in mostra una parte del suo corpo, per lui importante perché lo protegge o lo aiuta a procurarsi il cibo oppure è fondamentale per la difesa.

Ogni animale ha a disposizione due pagine, nella prima c’è l’animale che illustra il suo pregio e nella seconda troviamo tutti gli altri animali del bosco che parlano del pregio su di sé. Ne leggerete delle belle!! Elefanti con zampe palmate o rane con le ali…

 

Ho imparato:

Ogni essere vivente è unico, proprio per una caratteristica che non sarà mai la stessa su un altro essere vivente, dunque dobbiamo imparare ad amarci con i nostri pregi e con i nostri difetti. La diversità è bella, perché quello che per qualcuno è un difetto per un altro è un pregio. Bisogna imparare ad accettarsi e ad accettare gli altri.

L’autrice

Antonella Abbatiello, nata nel 1959, è una scrittrice e illustratrice di libri per bambini, ha scritti più di settanta volumi.

La cosa più importante ha ricevuto la Menzione d’Onore dell’UNESCO nel 2001.

Buona lettura!
 
Età da 3 anni in su

La cosa più importante,
Antonella Abbatiello
Editore Fatatrac, Edizioni del Borgo, anno 2011, p. 48
 
Per acquistare:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here