I love shopping a Hollywood, Sophie Kinsella

“Gentile Signora Brandon,

grazie per averci contattato. Mi fa piacere che abbia apprezzato la sua recente visita al nostro negozio.

Purtropo, non sono in grado di dirle se la persona che stava facendo shopping al banco di MAC martedì scorso fosse “Uma Thurman con una lunga parrucca scura in testa.”…”

Becky Bloomwood si è appena trasferita con la figlia Minnie ad Hollywood, per stare al fianco del marito Luke, che ha come nuova cliente, una famosa attrice Sage Seymour.

Per Becky il suo sogno è diventato realtà, crede che questo trasferimento sarà una svolta decisiva alla sua carriera, diventando la personal shopper dell’attrice.

Suze la sua amica del cuore decide di andare a trovarla con il marito e insieme parteciperanno a tutto quello che Hollywood può offrire dai red carpet alla meditazione e yoga ai set cinematografici.

Ma come al suo solito Becky si caccia nei guai alleandosi all’insaputa di Luke con la rivale di Sage.

Nulla è semplice come pensava. E ora come farà a togliersi dai guai e a raccontare la verità a suo marito?

Tra i vari I love shopping, questo è quello che ho amato di meno, soprattutto per il non finale. Odio i finali sospesi.

Un racconto carino che ho letto in poche sere, ma nulla a che vedere con i precedenti romanzi, Becky è più noiosa, non è simpatica come al solito, è molto egoista ed anche il personaggio della figlia viene poco considerato.

Noto con dispiacere che le ultime storie della Kinsella, purtroppo hanno perso un po’ di tono.

Buona lettura.

I love shopping a Hollywood
Sophie Kinsella
Mondadori, 2014, p. 384, € 20,00

Per acquistare:

Classe 1972, mamma di due adolescenti, moglie, assistente personale del direttore di una casa editrice, segretaria di una scuola di musica, amante dei libri e della musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here