Il canto delle stelle, Belva Plain

1900
Avrebbe sempre ricordato il clima di quel giorno. La pioggia, che cadeva fin dalla mattina, a sera flagellava ancora la piccola città del New Jersey, sulla costa dell’Oceano Atlantico. Potrei essere su una nave pirata con Long John Silver, pensò Adam, mentre solca il mare verso l’Isola del Tesoro. Invece sto qui al sicuro in cucina, al calduccio, gustando la cena.

Adam scopre all’improvviso di essere un figlio illegittimo.
Decide allora di dare un taglio alla sua vecchia vita e di partire.
Approda in un prospero paesino dell’Ovest e risolleva le sorti di un negozio di abbigliamento destinato alla chiusura.
La vita scorre tranquilla e Adam è benvoluto da tutti.
Un giorno nella vita del ragazzo entra Emma.

Il canto delle stelle è un libro romantico.
Una lettura leggera, un po’ stucchevole ma gradevole.
La storia di una famiglia, quella di Adam e Emma, e dei loro figli.
Certo è un romanzo senza troppe pretese.
E non è esattamente il mio genere però l’ho letto senza fatica.
La vita di Adam scorre tutto sommato serena e senza grandi scossoni però se amate una prosa limpida e una storia che ricordi che la vita può essere semplice e ricca di amore allora il romanzo di Belva Plain fa al caso vostro.
Il canto delle stelle
Belva Plain
Sperling & Kupfer, 2007, p. 370, €. 8,50

Per acquistare:

Photo : commons.wikipedia.org

Francesca, 44 anni, mi firmo come SIBY su Zebuk. Amo leggere e fin da piccola i libri sono stati miei compagni. Leggo di tutto: classici, manga, thriller, avventura. Unica eccezione Topolino; non me ne vogliate ma non l’ho mai trovato interessante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here