Leggere è un gioco: Il Segreto di Castel Lupo

Durante la mia visita al Salone del Libro di Torino, sono incappata nella presentazione di “Il Segreto di Castel Lupo“.

Questo non è uno dei classici libri che recensiamo su ZeBuk, ma visto che, con la rubrica “Leggere è un gioco“, vogliamo dare spunti per avvicinare i bambini alla lettura, penso che questo sia più che azzeccato.

Il Segreto di Castel Lupo non è un semplice e-book.
Il Segreto di Castel Lupo è un’app, un libro interattivo.

Narra la storia di Simon e Violet Weird, due gemelli che hanno appena scoperto di essere i discendenti di un alchimista vissuto nel 1500 e di aver ereditato un antico castello sulle Alpi.

Ovviamente appena arrivati capiscono che non è così bello come credevano, almeno fino a quando non devono risolvere un mistero.
Quale agghiacciante segreto si nasconde nei sotterranei di quel maniero decrepito?

Pagina per pagina, il libro è da leggere. In ogni stanza ci sono oggetti da prendere, personaggi con cui parlare ed enigmi da risolvere.

Il principale intento didattico della nostra collana di libri interattivi è fare appassionare i più giovani alla lettura… giocando. Le nostre applicazioni coniugano le storie classiche dell’editoria per ragazzi al linguaggio moderno dei videogame. Inoltre Il Segreto di Castel Lupo incoraggia i lettori/giocatori al ragionamento e alla riflessione, necessari per risolvere gli enigmi interattivi e portare a termine l’avventura. Sebbene la nostra applicazione sia pensata per un pubblico di giovanissimi (target: 8+), siamo certi che potrà appassionare anche voi lettori più maturi. Ma non disperate se non ci riuscirete… siamo altrettanto sicuri che i vostri figli saranno ben felici di suggerirvi la strategia migliore per proseguire la lettura!

castellupo_01

castellupo_02

castellupo_03

Devo confessare una cosa… da bambina ero amante dei libri-games, e poi, da ragazzina, dei giochi interattivi della Lucas Art, di quelli che se non risolvi un mistero non vai avanti.
Devo dire che in questa app ho ritrovato un po’ di entrambi. E mi è piaciuta tanto! I miei bambini sono ancora troppo piccoli per provarla, ma di sicuro, quando inizieranno a leggere, sarà un uso del tablet che approverò senza problemi!

Per saperne di più, visitate il sito web dell’app, e scaricatela subito!

Classe 1983 anni, romagnola, mamma di due splendidi bambini e di una stella nel cielo. Programmatrice, lettrice e multitasking (o almeno ci si prova!) Mi piace la lettura da sempre, ho voluto una libreria ampia e spaziosa nella casa nuova, che accogliesse tutti i miei libri. A natale, stufo dei libri accatastati ovunque, mio marito mi ha comprato un ereader. Ed è stata la fine…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here